Amancio Ortega Ganoa è l’imprenditore spagnolo che ha fondato la catena internazionale di negozi di abbigliamento Zara. E’ proprietario del Gruppo Inditex, che comprende i marchi Zara, Zara Home, Pull&Bear, Massimo Dutti, Bershka, Stradivarius, Oysho, e Uterqüe, e in pochi anni è riuscito a superare il Fondatore della Microsoft, Bill Gates, nella classifica degli uomini più ricchi del mondo, arrivando a possedere un patrimonio di 79,5 miliardi di dollari.

Anche se oggi riesce a guadagnare cifre da capogiro, le origini di “Mr. Zara” sono molto modeste. Amancio Ortega è nato infatti nel 1936 a Busdongo, un piccolo paese nella provincia di León, in Spagna. A 14 anni ha cominciato a lavorare come fattorina in una sartoria di La Coruña e, solo al termine di una lunga gavetta, è riuscito ad ottenere un fido e a creare la società Confecciones GOA, azienda di biancheria, pigiami e vestaglie. E’ però nel 1975 che ha aperto il primo negozio di abbigliamento Zara che, 8 anni dopo, ha visto la nascita di altri 9 store in tutta la Spagna. Il suo successo, poi, è stato in continua ascesa.

A differenza dei brad ugualmente economici, Zara impiega solo 3 settimane per portare a termine il processo di design, produzione, distribuzione e vendita, un tempo da record, considerando il fatto che di solito occorrono circa 5 mesi per farlo. In questo modo, non solo si risparmia in termini di stock e di spazio di magazzino, ma si riesce anche a soddisfare meglio le richieste dei clienti, sempre attenti a seguire le ultime mode. Insomma, a quanto pare Mr. Zara è diventato un vero e proprio pioniere nel mondo della moda low-cost.