Siamo sempre stati abituati a vedere le star perfette e smaglianti sui red carpet internazionali e, ogni volta che lasciano intravedere qualche piccola imperfezione quando appaiono in pubblico, non si può fare a meno di urlare allo scandalo, dimenticando che anche loro sono delle persone "normali" al di là della celebrità. L'ultima a essere finita al centro dell'attenzione dei media è Marion Cotillard, l'attrice si è sempre distinta per fascino e bellezza ma nelle ultime ore ha deciso di ribellarsi agli stereotipi comunemente accettati. Ha preso parte alla sfilata Chanel tenutasi durante la Paris Fashion Week dedicata all'Alta Moda e non ha avuto paura di rivelare alcuni capelli bianchi. La diva ha così dimostrato di essere una donna moderna che si sente libera dalla schiavitù della tintura.

Marion Cotillard mette in mostra i capelli bianchi

Qualche giorno fa è andata in scena a Parigi durante la Settimana dedicata all'Alta Moda la sfilata di Chanel, la prima senza Karl Lagerfeld. Essendo uno degli eventi più attesi dell'anno nel fashion system, non poteva che attirare l'attenzione di innumerevoli star, prima tra tutte Marion Cotillard, da sempre affezionata allo stile elegante della Maison. Si è presentata nel front-row con dei sofisticati pinocchietti in pelle rossa e una maglia di filo blu a maniche corte decorata con il logo con la doppia C ma l'attenzione dei presenti e dei fotografi è stata attirata dai suoi capelli. L'attrice ha sfoggiato un trendy long bob portato ondulato e con le punte leggermente più chiare, alla radice, però, ha rivelato alcuni capelli bianchi, a dimostrazione del fatto che non ha fatto la tintura di recente. Se per molti la cosa potrebbe essere sinonimo di sciatteria, la verità è che la Cotillard ha dimostrato solo di essere una donna moderna. Ha sfidato gli stereotipi, sentendosi libera di poter apparire al naturale su un red carpet. Il suo dire addio alla schiavitù della tintura non sarebbe altro che una forma di emancipazione, visto che finalmente anche le star hanno cominciato a rifiutare le regole di bellezza comunemente accettate.

Il coraggio delle star che non si tingono i capelli

Marion Cotillard non è l'unica donna del mondo dello spettacolo ad aver detto addio alla tintura per capelli, prima di lei molte altre colleghe non hanno avuto paura di mettere in mostra i capelli naturali sui red carpet di fama internazionale. E' il caso di Katie Holmes, Angelina Jolie, Sharon Stone, Demi Moore, Charlize Theron e molte altre, tutte hanno superato gli "anta" e, piuttosto che lasciarsi travolgere dall'ansia, tentando di rimanere "eternamente giovani", hanno preferito liberarsi da ogni forma di artificio e di schiavitù, rivelando qualche capello grigio. Così facendo, hanno dato un esempio incredibilmente positivo a tutte quelle che temono l'avanzare dell'età e che si sentono sottomesse alle pressioni sociali che le obbligano a essere sempre perfette e giovani. Per quale motivo una donna viene considerata brutta e sciatta se non segue le regole di bellezza stereotipate? Le star come Marion Cotillard hanno dimostrato che il fascino e lo splendore non sfumano quando cominciano a comparire i primi capelli bianchi, anzi, questi ultimi non fanno altro che dimostrare che si ha un'estrema sicurezza in se stesse. Non essere schiave del make-up, non combattere in modo ossessivo cellulite e smagliature, accettare il proprio peso così com'è: le donne si sentono finalmente libere di rimanere naturali.