In passato era solita vestire sontuosi abiti delle maison più classiche o modelli leggiadri da principessa. Oggi però la splendida Marion Cotillard ha deciso di modificare completamente l'immagine a cui ci aveva abituati e di abbandonare il romantic mood per sposare uno stile più contemporaneo e all'avanguardia. Per il suo arrivo alla 67esima edizione del Festival del Cinema di Cannes l'attrice sceglie di rischiare, tentando una nuova strada ed  indossando un abito fuori dal comune per un'occasione così "classica". La scommessa è stata vinta: Marion sulla Croisette era splendida.

Ecco chi ha creato l'abito scultura di Marion Cotillard

Solitamente siamo abituati a vederla con lunghi abiti in chiffon e in seta o sulle copertine dei giornali con acconciature da diva d'altri tempi. In questo caso la Cotillard appare con uno stile all'avanguardia indossando un  mini abito scultura della collezione Haute Couture realizzata per la Primavera/Estate 2014 da Maison Martin Margiela. Osservando nel dettaglio il modello inconsueto è possibile notare che sulla stoffa è applicata una miriade di bottoni di colori, forme e materiali differenti, tutti cuciti a mano. A rendere l'abito ancor più originale e "metallico" alcune linguette applicate sulla stoffa, tutte realizzate con con il metallo delle lattine di celebri bevande. Più che con un semplice abito la Cotillard è arrivata a Cannes indossando una vera e propria opera d'arte, un vestito scultura di una maison di moda geniale e fuori dagli schemi come Margiela.