L'aglio è uno degli alimenti più utilizzati per insaporire le nostre pietanze. Di solito viene consumato cotto ma, per preservare tutte le sue proprietà benefiche, sarebbe meglio mangiarlo crudo. La maggior parte dei suoi effetti benefici provengono dall'allicina, enzima contenuto in grandi quantità nell'aglio crudo e che gli conferisce le sue proprietà antinfiammatorie, antiossidanti, antibatteriche, antitumorali. Inoltre aiuta a tenere sotto controllo la pressione e funziona come un antibiotico naturale.

I suoi benefici sono davvero tanti anche se molti evitano di mangiarlo perché temono i suoi effetti sull'alito. Questo problema può essere facilmente superato perché esistono diversi modi per eliminare l'odore di aglio dalla bocca, si tratta di semplici rimedi come masticare una fogliolina di basilico o bere succo di limone, per mangiare aglio crudo in tutta tranquillità. Vediamo quali sono tutti i suoi benefici.

Benefici dell'aglio crudo

Previene il cancro ai polmoni: una ricerca condotta in Cina ha dimostrato che mangiare crudo due volte a settimana può dimezzare il rischio di cancro ai polmoni. Chi consuma regolarmente aglio crudo ha il 44% in meno di probabilità di ammalarsi di tumore e ciò funzionerebbe anche sui fumatori riducendo il rischio, in questo caso del 30%. L'aglio crudo sarebbe in grado di prevenire anche il cancro all'intestino.

Antibiotico naturale: l'aglio crudo è uno dei più efficaci antibiotici naturali, aiuta a combattere virus, batteri e funghi grazie alla potente azione dell'allicina che gli conferisce anche anche proprietà antibatteriche.

Antiossidante: l'allicina contenuta nell'aglio crudo lo rende anche un potente antiossidante in grado di combattere gli effetti dannosi dei radicali liberi prevenendo l'invecchiamento.

Abbassa la pressione e tiene sotto controllo il colesterolo: soprattutto se mangiato a digiuno, l'aglio crudo ha effetti benefici sulla circolazione, sull'apparato cardiovascolare aiutando così anche in caso di pressione alta oltre a ridurre il colesterolo cattivo nel sangue

Aiuta la digestione e fa bene a fegato e vescica: mangiare aglio crudo favorisce la digestione e regola la flora intestinale. Anche fegato e vescica possono beneficiare delle sue proprietà depurative e antibatteriche.

Combatte i malanni di stagione: l'aglio crudo è un ottimo rimedio per rinforzare le difese immunitarie, ci aiuta infatti a combattere raffreddore e influenza.

Per consumare aglio crudo a digiuno tagliate lo spicchio a metà, lasciatelo riposare per 10-15 minuti e poi ingeritelo con un po' di acqua. La quantità consigliata è di uno spicchio due volte a settimana per beneficiare di tutte le sue proprietà.

Controindicazioni

Mangiare agli crudo fa bene ma è meglio non eccedere perché potrebbero verificarsi alcuni effetti collaterali come irritazione delle pareti intestinali e del tubo digerente. L'aglio crudo è sconsigliato in caso di gastrite, ulcera peptica, anemia e anche ai soggetti allergici. Inoltre potrebbe interagire con alcuni farmaci, in particolare con gli anti-coagulanti.