Il termine scientifico con cui viene definito il mal di testa è cefalea, un disturbo che conta 150 diversi sottotipi e che è causato dall'alterazione dei processi fisiologici e dei meccanismi che attivano, e possono coinvolgere, tutte le zone sensibili allo stimolo del dolore che sono collocate in alcune zone della testa e del collo. È un disturbo che colpisce prevalentemente le donne: circa 2/3 volte di più rispetto agli uomini. Vediamo quali sono le principali tipologie di cefalea, i sintomi e i rimedi per curare il mal di testa.

Classificazione delle cefalee

Le cefalee si distinguono principalmente in:

  • Cefalea primaria (cefalea tensiva, emicrania e cefalea a grappolo): non sempre il mal di testa è scatenato da cause specifiche ed è spesso legato ad abitudini scorrette, fattori ambientali o ormonali.
  • Cefalea secondaria (trauma cranico o cervicale, infezione, nevralgie, ictus, emorragie celebrali): in questo caso, il mal di testa è causato da una malattia preesistente, e scompare quando questa viene curata.

Mal di testa: cause e sintomi

Le cause che scatenano il mal di testa, e parliamo di cefalee primarie, possono essere tante in quanto è un disturbo che può dipendere da diversi fattori che possono anche combinarsi tra loro.

  • La cefalea tensiva di solito dipende da infiammazioni o contrazioni dei muscoli delle spalle, del collo o della testa e può essere causata da: postura scorretta, sforzi fisici, stress, stanchezza, abuso di fumo e alcol.
  • L'emicrania si verifica quando c'è un minor afflusso di sangue nei vasi sanguigni di collo e testa e le cause possono essere: stress, insonnia, stanchezza, fattori genetici, fumo e alcol e a volte, a causarla, può essere anche la pillola anticoncezionale.

I sintomi associati al mal di testa sono: nausea, sensibilità eccessiva alla luce o al buio, e spesso è accompagnato da sinusite, infiammazione dei seni paranasali.

Che rapporto c'è tra mal di testa e cervicale?

Quando il dolore si concentra sulla zona del collo parliamo di emicrania da cervicale. In questi casi il dolore parte proprio dal collo coinvolgendo soprattutto un lato (o il destro o il sinistro, fino ad arrivare alla testa, alle tempi e agli occhi. Il dolore pulsante può portare vertigini, nausea, vomito, mal di pancia, disturbi alla vista.  A causare questo mal di testa possono essere: tensione muscolare, troppo ore al pc, postura scorretta, abuso di farmaci o caffeina, ansia, stress e depressione.

Mal di testa nei bambini

Il mal di testa si verifica nei bambini soprattutto in età scolare, periodo in cui cominciano a cambiare stile di vita e ad avere sempre più impegni. Di solito si tratta di cefalee primarie, quelle dovute principalmente a fattori ambientali e che non sono riconducibili a malattie o patologie specifiche. Le cefalee più frequenti nei bambini sono l'emicrania e la cefalea tensiva. La cefalea frequente si riscontra soprattutto nei bambini emotivi o che conducono ritmi di vita stressanti.

L'emicrania nei bambini si presenta con attacchi ricorrenti che si localizzano in una zona specifica della testa, un dolore pulsante che può durare anche più di un'ora e il bambino deve interrompere tutte le attività che sta svolgendo. Il dolore può aumentare con l'attività fisica.

La cefalea tensiva nei bambini si presenta con attacchi ripetuti bilaterali, alla fronte o alle tempie o con il classico "cerchio alla testa". A differenza dell'emicrania, il dolore non impedisce le normali attività ma, se si ripete con frequenza può interferire con le normali attività.

Le cefalee secondarie sono meno frequenti  sono dovute ad altre patologie. Se il bambino lamenta spesso mal di testa è bene consultare il pediatra per fare esami specifici.

Come prevenire il mal di testa nei bambini

  • È importante lasciare ai bambini, già presi da impegni scolastici ed extrascolastici, dei momenti di svago e tempi vuoti.
  • Anche il riposo è importante: alla loro età devono dormire almeno 10 ore per notte
  • L'alimentazione deve essere regolare e la colazione deve essere fatta con calma e deve essere abbondante per evitare il calo di zuccheri a metà mattina.
  • Non fate stare i bambini troppe ore davanti a Tv, pc o tablet, ma preferite una sana e regolare attività fisica.

La ricerca: bere poca acqua può causare mal di testa

Secondo un recente studio, mal di testa e cattivo umore nelle donne spesso non sono causati solo dal ciclo mestruale, la disidratazione potrebbe avere un ruolo fondamentale. La ricerca pubblicata sul Journal of Nutrition ha preso in esame i casi di 25 donne sane, tenendole sotto controllo per 28 giorni. Ogni partecipante all'esperimento aveva una vita normale. L'esperimento che ha dimostrato che la disidratazione può essere causa di mal di testa nelle donne era diviso in due fasi differenti: una prima più fisica in cui le donne erano sottoposte ad esercizi che causavano la disidratazione e una seconda composta da test per rilevare il cambiamento d'umore o le conseguenza delle disidratazione. Le donne sono state divise in gruppi, nei primi due la disidratazione è stata indotta facendo camminare le partecipanti su alcuni tapis roulant e dando loro dei diuretici, utili per eliminare più velocemente l'acqua dal corpo. Subito dopo le donne di questi primi gruppi sono state sottoposte ad alcuni test dai quali è emerso che una lieve disidratazione corporea dopo l'esercizio non aveva alterato le capacità mentali ma aveva aumentato il senso di fatica nello svolgere i compiti assegnati, in più molte donne lamentavano dolori alla testa. Dalla ricerca emerge dunque che anche una lieve disidratazione può essere causa di cefalee, cattivo umore e soprattutto la mancanza d'acqua nel corpo provoca difficoltà nella concentrazione.

Rimedi per curare il mal di testa

Vediamo come alleviare la cefalea con alcuni rimedi naturali semplici ed efficaci.

Caffè con limone: spesso basta una tazzina di caffè per placare il mal di testa, ma l'aggiunta di limone è un vero e proprio toccasana. Riempite mezza tazzina con il caffè e spremente mezzo limone all'interno, miscelate e non aggiungete né zucchero né dolcificanti. Il mix amaro e aspro vi permetterà di placare il dolore e la vostra testa sarà subito più leggera.

Freddo: le basse temperature hanno tantissimi benefici anche per il mal di testa. Se sei a casa ti basterà stenderti sul divano per 10 minuti e concederti una pausa di relax tamponando le zone doloranti con del ghiaccio. Può essere utile anche immergere piedi e gambe fino al ginocchio in una bacinella di acqua fredda  per decongestionare il cervello e alleviare il dolore.

Massaggio: un buon massaggio è in grado di sciogliere le tensioni e di calmare il mal di testa. L'ideale è concedersi una pausa di mezz'ora e farsi coccolare con un massaggio alla testa in un centro estetico, ma se si è di corsa si possono massaggiare le tempie, il collo e il viso per placare il dolore.

Aromaterapia

Sono ancora pochi a conoscerla ma si sta diffondendo per le sue incredibili proprietà. L'aromaterapia è infatti in grado di alleviare dolori come il mal di testa: tutto quello che dovrai fare è solamente accendere una candela o diffondere nell'ambiente dell'olio essenziale di sandalo, menta piperita, eucalipto o lavanda per trarre beneficio da queste fragranze.

L'olio essenziale di menta ha un effetto calmante sul sistema nervoso centrale ed è indicato nei casi di emicrania dovuta a fattori ambientali.

L'olio di eucalipto, grazie alle sue proprietà decongestionanti è utile in caso di mal di testa da sinusite.

L'olio essenziale di lavanda, invece, ha un'azione riequilibrante sul sistema nervoso centrale, calma l'ansia e allevia il mal di testa da stress.

Cibi anti cefalea: la dieta per chi soffre di mal di testa

L'alimentazione può essere un valido alleato per la nostra salute. Per curare il mal di testa sono fondamentali i cibi ricchi di istamina, che allevia le infiammazioni. In questo caso sono perfetti formaggi fermentati, pesce fresco come tonno, sardine e salmone ma anche spinaci e pomodori. Le spezie sono un ingrediente che non dovrebbe mai mancare nell'alimentazione, perché apportano diversi benefici alla tua salute: nel caso di mal di testa causato da un'abbuffata, puoi provare lo zenzero, da tagliare a fettine e immergere nell'acqua calda con del succo di limone. Perfette anche le tisane a base di spezie, ottime per sinusiti oppure mal di testa causati da allergie. Molti ritengono che il caffè possa causare il mal di testa ma in realtà la caffeina può alleviare il dolore, in particolare se si tratta di mal di testa causato da allergie. Ricchi di minerali e magnesio, anche i cereali possono alleviare il mal di testa: sono in grado di rilasciare carboidrati molto lentamente, il che previene cali di zuccheri e di energia che potrebbero causare il mal di testa.  Se non siete allergici  alla frutta secca le mandorle sono un ottimo alleato per combattere il mal di testa grazie al contenuto di triptofano, un amminoacido che stimola la produzione di serotonina.  Il magnesio contenuto al loro interno inoltre, rilassa i muscoli e le tensioni muscolari che spesso possono causare dolori alla testa.