Qual è il segreto per avere un incarnato perfetto e per cancellare le occhiaie? A rivelare la tecnica peretta per avere un make up  impeccabile è Heidi Hamoud, una make up artist australiana che su YouTube ha rivelato uno dei segreti utilizzato spesso anche da attrici e drag queen.

Cos'è il baking?

Attraverso questa tecnica particolare, conosciuta anche come "baking", si fissa il trucco a lungo, senza doverlo ritoccare in diverse occasioni. In molti potrebbero pensare ad una tecnica utilizzata in cucina, invece si tratta di un metodo per realizzare un trucco perfetto e duraturo, dove la protagonista è la cipria, meglio se opaca e in polvere libera. La particolarità di questa tecnica è che dovrai lasciare la cipria in posa da 10 a 30 minuti: durante questo periodo la cipria "cuocerà" letteralmente la zona sulla quale è stata applicata per permettere al prodotto di fissare al meglio il correttore e il fondotinta e di far durare a lungo il trucco. Prima di applicare la cipria però devi assicurarti di aver eliminato completamente ogni accumulo di prodotto che potrebbe essere presente nelle linee o nelle rughette del contorno occhi. Trascorso il tempo necessario, ti basterà portare via l'eccesso di cipria con un pennello: sceglilo di una dimensione media e con le setole morbide, in modo che possa sfumare al meglio la cipria e contribuire al fissaggio perfetto.

Come creare un trucco con la tecnica del baking

Prima di tutto è fondamentale applicare un contorno occhi nutriente e levigante per eliminare rughette e linee di espressione e per evitare che la pelle diventi secca e il trucco duri di meno. Se hai qualche segno piuttosto evidente utilizza un prodotto rimpolpante in modo da ottenere un effetto levigato. Dopodiché si prosegue con il normale make up, applicando con cura un correttore che attenui occhiaie e imperfezioni. Per questa tipologia di make up sono perfetti i correttori cremosi o in stick: sceglilo di una tonalità più chiara per ottenere un effetto illuminante. Stendi anche il tuo fondotinta e preparati al passaggio clou del tuo make up: vaporizza uno spray fissante su una spugnetta in latrice e intingila nelle cipria in polvere libera. A questo punto tampona con delicatezza la spugnetta nel contorno occhi, partendo dalla rima ciliare inferiore e proseguendo verso il basso. Come mostra Heidi, dovrai abbondare con il prodotto per fissarlo al meglio.

Chi può utilizzare la tecnica del baking?

Questa particolare tecnica non è adatta a tutte: è perfetta per le pelli giovani, anche quelle con problematiche come acne oppure couperose, mentre è da evitare se si ha la pelle secca, soprattutto nel contorno occhi. Quando la pelle non è sufficientemente nutrita o è particolarmente sensibile potrebbe risultare difficile sopportare lo strato di trucco sul viso. Non è adatto anche a chi ha il viso particolarmente segnato da rughe e segni di espressione, perchè il baking le metterebbe ancora più in risalto facendo apparire il tuo volto più vecchio.

Baking, contouring, strobing: quali sono le differenze?

Si tratta di tre tecniche completamente diverse tra loro: il baking serve per creare un incarnato omogeneo e compatto, nascondendo le imperfezioni e facendo durare a lungo il trucco. Il contouring e lo strobing invece, sono due tecniche utilizzate per scolpire e illuminare il viso. Attraverso il contouring infatti, potrai creare i perfetti volumi del tuo volto andando a creare delle zone d'ombra con una terra opaca, mentre attraverso lo strobing andrai ad illuminare i punti chiave del tuo volto con un illuminante in crema oppure in polvere, rendendo così il tuo incarnato radioso e fresco.