Ieri sera è andata in onda la prima puntata della 69esima edizione del Festival di Sanremo, in occasione della quale si sono esibiti tutti i 24 big in gara. A chiudere la lunghissima serata dedicata alla musica è stato Mahmood, un giovane artista diventato famoso proprio grazie a Sanremo Giovani. Ecco quali sono i successi che ha raggiunto nella sua carriera e lo stile che lo ha sempre contraddistinto.

Chi è Mahmood?

Mahmood, il cui vero nome è Alessandro Mahmoud, è nato a Milano nel 1992 da madre sarda e padre egiziano. Ha sempre avuto la passione per la musica, tanto da aver cominciato a studiare canto fin da piccolissimo. Risale al 2012 la sua prima importante esperienza, per la precisione quando ha partecipato a X-Factor nella categoria Under Uomini capitanata da Simona Ventura. E' stato eliminato alla terza puntata ma da allora in poi ha cominciato a scrivere e a produrre i suoi pezzi. Nel 2015 ha vinto il concorso canoro Area Sanremo, acquisendo il diritto di partecipare l'anno successivo al Festival, dove ha presentato il brano "Dimentica", con il quale si è aggiudicato il quarto posto. Nel 2017 ha poi spopolato nella sezione giovani del Summer Festival e nel frattempo ha continuato a lavorare come autore per pezzi come "Nero Bali" di Elodie con Michele Bravi e Gué Pequeno e "Hola (I Say)" di Marco Mengoni. Nel 2018 ha pubblicato il suo primo EP "Gioventù bruciata" e a dicembre ha vinto Sanremo Giovani 2018, ottenendo il diritto di partecipare al Festival di Sanremo 2019 con "Soldi". Fin dalla prima serata ha ottenuto un incredibile successo e ora sono moltissimi quelli che hanno cominciato ad apprezzare le sue doti canore.

Sanremo 2019, lo stile originale di Mahmood

Mahmood è uno dei protagonisti della 69esima edizione del Festival di Sanremo e, come tutti i big che si sono esibiti durante la prima serata, anche lui ha dato il meglio di sé in fatto di look. Il cantautore di origini egiziane ha infatti puntato su un completo gessato firmato Ernest W.Baker con giacca doppio petto portata sbottonata e pantaloni larghi, completando il tutto con una camicia a righe coloratissime e una catena di metallo fissata ai passanti . Anche per il red carpet di apertura della nota manifestazione canora aveva optato per il brand MSGM con una camicia davvero singolare, metà bianca, metà in pelle marrone, abbinata alla perfezione al lungo cappotto a righe. Insomma, Mahmood sa cosa significa distinguersi per originalità e lo dimostra anche sui social, dove non perde occasione per mettere in mostra le camicie sopra le righe che tanto ama. Ne ha di tutti i tipi, da quelle decorate con le scritte giapponesi a quelle in raso variopinte, fino ad arrivare a quelle a fiori. Il dettaglio che aggiunge ancora più fascino al suo personaggio? Non rinuncia mai alle collane e agli orecchini. Nelle prossime serate sanremesi continuerà a mantenere invariato il suo stile o preferirà qualcosa di più originale?