Se negli anni scorsi abbiamo visto il boom degli hipster, gli uomini che con i jeans attillati e il risvoltino, il look “finto trasandato” e l’aria da intellettuali hanno espresso la loro ribellione alla società moderna, il 2016 è diventato ufficialmente l’anno degli uomini con la barba.

Vantarne una folta oppure leggermente incolta è ormai la moda del momento ma per identificare quelli che la portano per seguire un preciso stile di vita è nato il termine “lumbersexual”. La parola deriva da “Lumberjack” e fa riferimento alla classe operaia a cui appartiene e allo stile di vita che conduce questa determinata categoria . Si tratta di una generazione di maschietti davvero sexy, cresciuti sulla strada e non più a “pane e libri”, che si servono della loro barba incolta per mandare in delirio il pubblico femminile. All’apparenza, sembrano dei veri e propri boscaioli, con tanto di camice a quadri, stivali da lavoro e sensualità da vero e proprio maschio alfa, ma in verità sono ormai delle icone fashion.

A distinguerli dai loro “antenati” hipster è proprio l’aria arrogante, trasandata, mascolina e decisamente virile. Se fino all’estate scorsa eravamo state abituate a vedere uomini depilati dalle gambe alle sopracciglia in spiaggia, quest’anno le cose cambieranno. Per i lumberjack è fondamentale essere villosi e mostrare con orgoglio i peli che ricoprono sia il loro petto che il loro viso. Siamo dunque tutte avvertite: non appena cominceremo ad andare al mare saremo investite da un’ondata di testosterone e mascolinità alla quale non riusciremo a resistere.