Munroe Bergdorf è una modella trans di 29 anni e qualche settimana fa è finita al centro delle attenzioni dei media dopo essere stata licenziata da L'Oréal Paris, azienda per cui era diventata testimonial. Il motivo per cui è stata cacciata? Aveva fatto un commento razzista sui social, affermando che tutti i bianchi erano razzisti. La cosa era stata considerata inaccettabile dal brand ed è proprio per questo che si era ricorso a un provvedimento tanto drastico. Oggi, però, le cose sono cambiate e la modella ha di nuovo  il suo lavoro.

Munroe Bergdorf ha di nuovo il lavoro

A settimane di distanza dall'evento che ha fatto discutere il web, Munroe Bergdorf si è presa la sua rivincita. Dopo aver invitato i fan a boicottare l'azienda francese, ha trovato un nuovo lavoro. Mercoledì scorso, infatti, la società di cosmetici britannica Illamasqua, una delle più grandi rivali di L'Oréal Paris, ha annunciato di aver assunto la top model trans. Sarà proprio lei la protagonista di una campagna pubblicitaria sulla fluidità di genere, a dimostrazione del fatto che sono sempre di più i brand che promuovono la diversità. "Sono onorata di annunciare di essere stata scelta come uno dei volti della prossima campagna di Illamasqua. Se non combatti per qualcosa, ti troverai con niente", ha scritto Munroe su Facebook. Oggi la modella è felice di essere simbolo di diversità e individualità. Non ha paura di essere se stessa e spera che la sua storia possa essere d'esempio, così da rendere migliori sia la società in cui viviamo che le generazioni odierne.