Si chiama Cristina Fogazzi, in arte “L'Estetista Cinica”, ed è l'esperta beauty diventata ormai una vera e propria star dei social oltre che un'imprenditrice. Nel 2019, dopo anni di consulenze e vendite online, aveva aperto il suo primo negozio di prodotti estetici e fin dal primo momento le collezioni proposte erano andate a ruba. Negli ultimi due mesi è stata costretta a chiudere i battenti a causa dell'emergenza Coronavirus ma, nonostante ciò, pare non abbia sentito affatto gli effetti della crisi. È infatti tornata alle sue "origini", ovvero il mondo virtuale, riuscendo a mandare avanti l'azienda che ha fondato senza particolare problemi. La cosa che probabilmente neppure lei si sarebbe mai aspettata è che in pieno lockdown avrebbe registrato un incredibile boom di vendite.

L'Estetista Cinica ha infatti fatturato 5,3 milioni di euro solo a marzo, cifra che sale a 13 milioni di euro se si considerano gli ultimi 4 mesi. Come ha fatto a raggiungere dei risultati simili in un momento di tale crisi economica? Ha organizzato delle consulenze online, mettendo a disposizione delle clienti delle estetiste che, tramite videochiamata, gli osservano la pelle e le imperfezioni, consigliando poi i prodotti da utilizzare. Così facendo, ha evitato di mettere le dipendenti in cassa integrazione, negli ultimi mesi ha continuato a pagargli lo stipendio, aggiungendo anche una percentuale sul venduto. La chiave del suo successo in pieno lockdown, però, è stato l'e-commerce, sul quale hanno spopolato i prodotti per viso e corpo. Come organizzerà il suo centro estetico quando potrà riaprire? Userà termoscanner, guanti e mascherine FP3 per le dipendenti, non farà trattamenti viso ma solo corpo e fornirà delle apposite mascherine anche alle clienti.