Ha quasi 48 anni ed è sempre bellissima: Helena Christensen, una delle top model più celebri degli anni'90 insieme a Naomi Campbell e Cindy Crawford, è ancora bellissima. Nata da padre danese e madre peruviana deve la sua carriera al titolo di Miss Danimarca, vinto del 1987.

Gli esordi come modella: la carriera di Helena Christensen

Occhi magnetici, zigomi pronunciati e una silhouette impeccabile: tratti distintivi di una ragazza cresciuta nei sobborghi di Copenhagen che viene scoperta da un fotografo francese poco dopo aver rappresentato la Danimarca a Miss Universo. Arrivata a Parigi, Helena viene notata da Karl Lagerfeld che la sceglie per le sue sfilate, mentre diversi fotografi di successo, tra cui Peter Lindbergh, Bruce Weber, Irving Penn e Herb Ritts, la acclamano per i loro set. È Gianni Versace che la rende un'icona degli anni '90, definendola "il corpo più bello del mondo". Ed  è proprio la sua silhouette ad essere al centro dell'attenzione in un video musicale che è passato alla storia: è Wicked Game di Chris Isaak, clip nel quale la modella corre seminuda tra le onde mostrando il suo corpo statuario. A soli 22 anni guadagna la copertina di Vogue Uk, e da allora fu un susseguirsi di copertine patinate, da Elle a W, passando per Harper's Bazaar.

La vita oltre le passerelle: i successi lavorativi

La carriera da modella però, non è stata l'unico successo della Christensen: dal 1999 al 2004 lascia le passerelle e si dedica al suo primo figlio, avuto dall'attore Norman Reedus, e al progetto di una rivista. Nylon, il magazine di cui è cofondatrice e direttore artistico, unisce due sue grandi passioni, la fotografia e l'interior design. Nel 2005 amplia i suoi orizzonti lavorativi e insieme ad una sua amica storia apre a New York un negozio di antiquariato e di abbigliamento, Butik Christensen & Sigersen,  ospitando desinger danesi. Modella, testimonial e fotografa: la carriera di Helena sembra inarrestabile e lei è sempre bellissima. Come designer cura una linea per Triumph, per la la Kipling e anche per il brand di occhiali Specsavers con cui realizza nel 2013 Selected by Helena Christensen. Come fotografa, cura un progetto dedicato ai cambiamenti climatici che verrà pubblicato in un libro, Meltdown, in cui mostra attraverso una serie di scatti le disastrose trasformazioni e le situazioni difficili in cui versano alcune zone del mondo. La top model è attenta non solo al pianeta e all'ambiente, ma anche alla salute: ha lanciato al seconda campagna di beneficenza Fashion Targets Breast Cancer dove attraverso la vendita di t-shirt create da celebri designer ha raccolto fondi per la Irish Cancer Society.

Una carriera che non accenna a tramontare, così come la sua bellezza: Helena Christensen anche 20 anni dopo è sempre meravigliosa. Il suo fisico statuario l'ha riportata in passerella nel 2011 per il L'Oreal Melbourne Fashion Festival, mentre nel 2014 è stata immortalata sempre da Peter Lindbergh per la 50° edizione del Calendario Pirelli. Oggi, a  48 anni, il suo viso sembra immutato e i leggeri segni del tempo che si possono notare non fanno altro che renderla più bella.