Gli appassionati di Supreme hanno iniziato il conto alla rovescia: dopo rumors, fughe di notizie e rinvii legati alla pandemia, giovedì 6 maggio aprirà a Milano il primo flagship store italiano del marchio di streetwear fondato a New York. Da giorni si rincorrono indizi: dalle tradizionali affissioni ai video di skater davanti alla stazione Centrale postati sui social. Supreme ha legato buona parte della sua strategia commerciale all'hype, cioé alla febbre degli appassionati che sono disposti a tutto pur di aggiudicarsi uno dei pochissimi pezzi messi in commercio con l'iconica scritta rossa. Il brand però vuole a ogni costo evitare code e accampamenti notturni, specialmente in questo periodo di pandemia, quando rispettare le distanze è vitale. Per partecipare al drop giovedì bisogna registrarsi online e ottenere un ticket per fare la coda: la richiesta è stata tale che i posti sono andati esauriti in tempo record.

I cartelloni pubblicitari per l’apertura di Supreme a Milano
in foto: I cartelloni pubblicitari per l’apertura di Supreme a Milano

Come partecipare al drop di Supreme

Partiamo dalle brutte notizie: le prenotazioni si sono chiuse martedì mattina. I più veloci sono riusciti a registrarsi sul sito milan.supremenewyork.com e ad avere uno slot orario in cui fare acquisti. La procedura è stata spiegata nel dettaglio dallo youtuber Luca Cino sul suo canale: per validare la prenotazione c'è bisogno di una carta di credito associata al proprio nome, da esibire appena entrati in negozio. Non è però necessario pagare gli acquisti con la stessa carta di credito, serve solo per il riconoscimento. Per ragioni di sicurezza legate alla pandemia, la disponibilità di posti è estremamente limitata. I fortunati hanno ricevuto un messaggio con la conferma della prenotazione e l'orario in cui è possibile entrare in negozio giovedì. Tutti gli altri dovranno aspettare. Non è ancora stato comunicato se, una volta esaurita la coda di chi aveva il ticket, potranno entrare tutti gli altri. In ogni caso un'inaugurazione così sospirata può facilmente creare folle di gente accalcata: meglio evitare di presentarsi senza ticket e scongiurare ogni pericolo di contagio.

Le regole per fare acquisti nello store di Supreme

Generalmente, all'interno dei negozi Supreme non si può filmare, e ogni cliente può prendere una tipologia di capo a testa. Questo è per scoraggiare che chi sia riuscito a mettersi in coda faccia incetta di capi per rivenderli ad amici e parenti, togliendoli alle altre persone in coda. In questo periodo, un'attenzione speciale è dedicata alle regole anti Covid: le mascherine sono obbligatorie dentro e fuori lo store e prima di entrare bisognerà necessariamente usare il gel. Tra le regole, c'è anche il divieto assoluto di fare scambi o operazioni commerciali vicino al negozio, pena l'esclusione dalle prossime liste. Questo serve per scoraggiare la pratica del resell, una specie di bagarinaggio di lusso con gli articoli del negozio. L'oggetto del desiderio, il primo a finire sold-out, sarà sicuramente la Box Logo, la t-shirt celebrativa dell'inaugurazione milanese. Ma nel negozio ci saranno anche le nuove sneakers create in collaborazione con Nike.