Amber Girling ha 20 anni, è un’ex anoressica e, dopo aver sentito la tragica storia di Eloise Parry, la ventunenne morta dopo aver ingerito delle pillole dimagranti, ha deciso di raccontare la sua testimonianza. Quando aveva 17 anni pesava 57 chili e a causa dei suoi chiletti di troppo era spesso vittima di bullismo. Poiché non sopportava più di essere presa in giro per quello che mangiava, ha cominciato a fare una dieta e a praticare una regolare attività fisica.

Poiché i risultati non arrivavano, ha così deciso di prendere delle pillole dimagranti, delle quali è diventata completamente dipendente. Ingeriva 90 pasticche acquistate online a settimana ed in pochissimo tempo è dimagrita moltissimo, ma purtroppo la sua ossessione per il peso l’ha condotta all’anoressia. Era infatti arrivata a pesare 24 chili quando ha cominciato a sentirsi male fisicamente. Aveva atroci dolori allo stomaco e la sua pelle era diventata di un giallo acceso. Sua sorella Demi, preoccupata, l’ha così portata in ospedale dove è stata costretta ad affrontare sia il suo disturbo alimentare che la sua dipendenza dalle pillole.

Dopo 5 mesi passati in clinica, Amber è stata dimessa. Pesava finalmente 50 chili e da qul momento non ha mai più toccato una pillola. Ripensando alla sua esperienza, ha raccontato: “Volevo perdere peso velocemente, così ho iniziato a cercare una soluzione rapida, cioè le pillole. Quei farmaci mi hanno quasi ucciso”. Oggi la ragazza vuole raccontare la sua storia per rendere le persone consapevoli dei rischi che si corrono ad assumere le pillole dimagranti messe in vendita online. Sono pericolose, creano dipendenza e possono condurre alla morte.