Le spugnette make up, definite anche beauty blender, sono diventate accessori indispensabili, poiché hanno letteralmente rivoluzionato la nostra beauty routine. La beauty blander originale è stata inventata nel 2003 dalla make up artist di Hollywood Rea Ann Silva, ma, con il passare del tempo, il termine si è esteso, andando a identificare tutte le spugnette a goccia per il make up. Si tratta di un accessorio molto utile per applicare il fondotinta e altri prodotti liquidi, come gli illuminanti o i correttori, ma resta valida anche per la cipria. La forma delle spugnette per il trucco è in genere a goccia, mentre la texture è morbida. Possono essere utilizzate sia bagnate che umide e vanno picchiettate sul viso. In questo modo si otterrà un trucco più naturale, con cui andare a coprire le imperfezioni e uniformare l'incarnato. Immancabili nei beauty case di truccatori e professionisti del settore, ne esistono in commercio di diverse forme e colori. Il fattore fondamentale da prendere in considerazione, dopo averle acquistate, è la durata: è consigliabile cambiarle ogni 3-4 mesi circa. Di conseguenza sarà preferibile valutare anche il prezzo dei vari prodotti, che non sono pensati per resistere a lungo nel tempo. Ecco allora le 10 migliori spugnette make up da provare.

Le migliori spugnette per il make up

Le spugnette per il make up inserite in questa classifica sono state prese in considerazione valutando alcuni fattori, quali il rapporto qualità/prezzo e le recensioni degli utenti che le hanno acquistate.

1. Real Techniques spugnetta trucco

La spugnetta trucco Real Techniques è progettata con una tecnologia rivoluzionaria in schiuma che permette di stendere in maniera uniforme il trucco. Ha una dimensione di 7 cm e lati arrotondati ideali per coprire tutte le zone del viso. Il bordo piatto è pensato per il contorno occhi e per il naso, mentre la punta di precisione serve per coprire in maniera adeguata difetti e imperfezioni varie. Non contiene lattice.

Pro: Può essere utilizzata sia umida che asciutta.

Contro: Bisogna cambiarle con maggiore frequenza, dopo uno-tre mesi massimo.

2. Beautyblender spugna classica

La spugna classica BeautyBlender è senza lattice e inodore. Ha una struttura a celle aperte, pensata per ridurre al minimo il consumo di trucco. È consigliabile inumidirla e poi asciugarla prima di applicarvi il prodotto. Non ha bordi, è ergonomica e permette un'applicazione impeccabile degna di un professionista. La forma a goccia e l'assenza di cuciture la rendono adatta a tutto il viso. Ha dimensioni di 5×4 cm.

Pro: La confezione è pensata per lasciare asciugare, da aperta, la beauty blender dopo averla lavata.

Contro: Rispetto ad altre spugnette in set, questa singola ha un costo leggermente superiore.

3. Ecotools perfecting blender duo

Le spugnette Ecoyools perfecting blender duo sono pensate per lavorare insieme e assicurare una perfetta copertura della pelle. La spugna più grande con il bordo piatto è ideale per una prima stesura del trucco. La blender più piccola con la punta a cuneo, invece, è adatta per i ritocchi finale. Composte al 71% da materiali di origine vegetale, assicurano un'applicazione ottimale sia del fondotinta liquido che del correttore. Sono inoltre senza latex e 100% vegane.

Pro: Una volta bagnate sono perfette anche per applicare prodotti in polvere.

Contro: Per alcuni potrebbero risultare più dure di altre spugnette.

4. Set spugne trucco Beakey

Il set di spugne trucco Beakey è composto da cinque blender colorate, che possono essere usate sia da asciutte che da umide. Il design, senza bordi, consente una copertura massima, mentre l'estremità appuntita permette di raggiungere anche i punti più difficili da coprire, come il contorno occhi e la zona attorno a naso e bocca. La base rotonda è adatta, invece, per applicare prodotti, come fard e fondotinta, sulle aree più grandi. Non sono realizzate in lattice.

Pro: Ottimo il rapporto qualità/prezzo, soprattutto se si considera che nella confezione sono disponibili 5 spugnette.

Contro: Le blender non hanno formati diversi.

5. Spugnette trucco EmaxDesign

Le spugnette trucco EmaxDesign sono realizzate senza lattice, costituite da una particolare schiuma antimicrobica, che aiuta a combattere la formazione di batteri e da un elastico denso che ne garantisce la durata nel tempo. La forma permette di raggiungere e coprire adeguatamente anche le aree più difficili. Una volta bagnate si espandono e diventano più morbide, agevolando in questo modo l'applicazione di correttore, fondotinta, cipria e creme. La confezione include sei spugnette di tre formati differenti.

Pro: Una volta asciutte tornano alla loro dimensione naturale.

Contro: Vanno cambiate periodicamente per avere la stessa qualità di applicazione.

6. Real Techniques miracle complexion sponge

Il set Real Techniques miracle complexion sponge include sei spugne adatte per differenti utilizzi: due blender con cui applicare la base trucco; una sculpting che va a definire e perfezionare il make up ed è utile sopratutto per realizzare l'effetto conturing; tre mini spugnette per rifinire e coprire le imperfezioni del make up. Possono essere utilizzate sia da asciutte che da umide, garantiranno un effetto uniforme su tutto il viso.

Pro: Soffici e facili da usare, sono perfette per tutte le zone del viso, dalla base al trucco occhi.

Contro: Hanno un costo leggermente superiore ad altri prodotti, che tiene conto, però, del numero di spugnette presenti nella confezione.

7. NYX Professional Makeup spugna per il blending

La spugna per il blending firmata NYX Professional Makeup presenta due lati smussati, ideali per garantire un'applicazione levigata e uniforme di prodotti non solo liquidi, ma anche in crema o in polvere. Ha una punta di precisione per le zone più difficili da raggiungere, come il contorno occhi o gli angoli del naso. Ha una texture morbida e permette di realizzare anche il micro-contouring.

Pro: Ottimo rapporto qualità/prezzo, la spugna è resistente e durevole nel tempo.

Contro: Rispetto ad altri prodotti, la spugna NYX è vendita singolarmente.

8. Set spugne EmaxDesign

Il set spugne EmaxDesign include tre blender ipoallergeniche e senza latex, perfette per correttore, fondotinta, cipria e creme. Hanno una texture scamosciata, morbida al tatto, nonché una forma ellittica che consente l'accesso anche alle zone del viso più difficili da raggiungere. Possono essere utilizzate anche a secco, ma agiscono meglio se bagnate. Una volta che entrano in contatto con l'acqua, infatti, si espandono e non intrappolano nelle sue fibre il trucco ma lo rilasciano sulla pelle.

Pro: Ognuna delle tre spugnette make up contenute nella confezione ha una dimensione differente.

Contro: Cambia solo la grandezza delle tre spugnette, non la forma.

9. Set spugnette make up Goccia LoveEggs

Il set spugne per make up firmato LoveEggs comprende cinque blender di diverse forme e dimensioni: tre a goccia, una a pera, una media tagliata e una in silicone. Ognuna è studiata per uno specifico utilizzo e può essere utilizzata con tutti i tipi di prodotto, che siano liquidi, in crema o in polvere. Hanno una composizione morbida che permette di stendere bene e uniformemente il prodotto, senza trattenerlo al loro interno. Sono realizzate in poliuretano idrofilo ipoallergenico e non contengono latex.

Pro: Nella confezione è incluso anche un pratico portaspugnetta in plastica. Può essere adoperato sia per portare la blender in borsa o in viaggio, che per contenere la spugnetta appena lavata. I fori consentiranno un'asciugatura rapida, evitando la formazione di germi e batteri.

Contro: Richiedono una pulizia profonda dopo ogni utilizzo.

10. Set spugne make up Beakey

Il set di spugne per make up Beakey include quattro blender, ideali per tutti i tipi di cosmetici, dal fondotinta ai correttori, fino ai prodotti in polvere. Sono realizzate in materiale anallergico, che regala alla pelle una sensazione piacevole. Se utilizzate a secco sono ideali per l'applicazione dell'illuminante o per la realizzazione di ombreggiature varie. Una volta inumidite, invece, sono perfette per i prodotti lattiginosi o cremosi.

Pro: Nella confezione è incluso anche un pratico e morbido pennello per il blush.

Contro: Richiedono una pulizia profonda dopo ogni utilizzo, con shampoo o detergente.

Come scegliere la migliore spugnetta per il trucco

Per essere in grado di trovare la spugnetta per il trucco più adatta a noi e che sappia rispondere bene alle nostre esigenze, dobbiamo valutare alcuni aspetti, come la forma e gli utilizzi che dobbiamo farne, i materiali e le dimensioni.

Forma e utilizzi

Ogni spugnetta per il trucco ha una specifica forma, utile per determinate aree del viso e per differenti applicazioni.

  • Le spugnette a goccia sono perfette da utilizzare anche per chi non ha molta dimestichezza con questo strumento beauty.
  • Le spugnette a clessidra, oltre a stendere bene il prodotto sul viso, sono ideali per realizzare il conturing e per giocare con luci e ombre.

Un'ulteriore distinzione va fatta per quanto riguarda la struttura della blender stessa.

  • La punta viene utilizzata per le aree più difficili da raggiungere, come la zona attorno al naso e alla bocca.
  • La parte arrotondata serve per applicare il prodotto sulle zone più ampie del viso e per andare ad applicare il correttore.

Materiali

Prima di acquistare una spugnetta per il trucco occorre valutare bene il materiale di cui è composta, che è quasi sempre molto morbido che tende ad aumentare di volume quando le beauty blender vengono bagnate. Generalmente sono prive di lattice e questo le rende adatte a tutti i tipi di pelle, anche alle più sensibili. Bisogna optare per beauty blender prive di siliconi e coloranti artificiali, non tossiche e in grado di non creare fastidi alla cute. Alcune spugnette presentano una particolare formulazione in grado di prevenire la formazione di germi e batteri.

Dimensioni

Oltre ad avere varie forme, le beauty blender si presentano anche in dimensioni differenti. Generalmente le spugnette più grandi vengono utilizzate per applicare il prodotto nella zone del viso più ampie e per stendere un primo strato di fondotinta. Quelle più piccole invece, vengono utilizzate per i lavori di precisione e quindi per il contorno occhi o per la creazione di sfumature di colore.

Colori

Divertenti e vivaci, i colori delle beauty blender sono infiniti: dal fucsia all'azzurro, passando per il viola, il nero e il rosa cipria. Oltre a rendere più estroso il nostro beauty case, sono utili anche per differenziare i vari prodotti che applichiamo. Possiamo scegliere un colore in base al prodotto che si applica: quelle più chiare, ad esempio, per il fondotinta e il correttore, quelle rosa per il blush, quelle arancioni per gli illuminanti.

Pulizia

Tutte le spugnette viso sono progettate per essere lavate e igienizzate con costanza e frequenza, senza particolari difficoltà. Basterà utilizzare un detergente delicato e dell'acqua. Ciò che più conta, però, è la conservazione. Non devono essere riposte umide né conservate a contatto con altri prodotti: sarebbe opportuno utilizzare appositi contenitori.

Come si usa la spugnetta per il make up

Per sfruttare nel modo migliore la nostra beauty blender, è consigliabile andare a bagnarla prima dell'utilizzo. In questo modo risulterà più morbida e si eviterà che da asciutta assorbi troppo prodotto senza poi rilasciarlo sulla pelle. Dopo averla immersa nell'acqua, bisognerà strizzarla fino a lasciarla solo inumidita. Ci si può aiutare anche con un asciugamano o una salvietta. A questo punto si può applicare sopra il make up e andare a picchiettarla delicatamente sul viso con un leggero movimento rotatorio. Il fondotinta penetrerà sulla pelle creando un effetto naturale.

Come pulire le beauty blender

Dopo ogni applicazione è necessario lavare la beauty blender, per rimuovere tutto il trucco in eccesso. Esistono detergenti specifici, ma possono essere utilizzati anche i normali prodotti che utilizziamo per la detersione del nostro viso. La cosa importante è che non contengano acidi come il glicolico o il salicilico, che andrebbero a deteriorare la texture della spugnetta. Sarà sufficiente bagnarla con dell'acqua, applicare il sapone e strofinare fino a quando il trucco non sarà andato via del tutto, risciacquando alla fine. L'ultimo step da compiere è quello di lasciar asciugare per bene la nostra spugnetta trucco, per evitare che l'umidità ristagni e si formino germi e batteri.