Il lampone (Rubus Idaeus) è uno dei frutti di bosco più apprezzati: è dolce, succoso e ha tante proprietà benefiche. Appartiene alla famiglia delle Rosaceae, cresce spontaneamente nei boschi ma lo troviamo anche nelle zone collinari. Ha bisogno, per crescere bene, di un clima mite e, la maturazione dei suoi frutti, avviene tra luglio e agosto. Tra le varietà ci sono anche i lamponi neri e i lamponi gialli che si differenziano principalmente per grandezza e colore. Non solo i suoi frutti sono benefici, ma anche le foglie, che vengono raccolte in estate, messe ad essiccare e conservate in barattoli di vetro, per essere poi utilizzate per la preparazione di infusi e decotti dalle proprietà diuretiche e astringenti, utili per curare mal di gola, infiammazioni gengivali, dolori mestruali e diarrea. I frutti sono ricchi di vitamina A e vitamina C che lo rendono un frutto dal potere antiossidante, inoltre aiuta a migliorare la circolazione e apporta benefici all'apparato gastrointestinale. Ma vediamo quali sono tutte le proprietà di questo prezioso frutto di bosco.

Proprietà terapeutiche e nutritive del lampone

Il lampone è un frutto ricco di polifeni utili a proteggere e rinforzare i vasi sanguigni; la vitamina C invece, rinforza il sistema immunitario, e aiuta a combattere le infiammazioni delle vie respiratorie. Il lampone viene anche utilizzato come lassativo e diuretico naturale e, il suo l'infuso, può essere utilizzato per contrastare dolori allo stomaco, infiammazioni e stati febbrili. Viene spesso consigliato anche durante la gravidanza per fornire al feto i sali minerali, ma è utile anche a rilassare l'utero preparando la donna al parto. Scopriamo tutti gli altri benefici!

Aiuta a perdere peso: i lamponi hanno proprietà dimagranti in quanto, il contenuto di fibre, aumenta il senso di sazietà facendoci mangiare di meno, inoltre i sali minerali ci aiutano a liberarci dalle tossine e dai liquidi in eccesso, facendoci sentire meno gonfi. Elemento importante è poi il chetone che aumenta il metabolismo e ci aiuta a bruciare i grassi. Esistono in commercio anche integratori a base di chetone da assumere però sotto controllo medico per favorire la perdita di peso.

Alleato delle donne: è infatti utile sia per curare i sintomi della sindrome premestruale, tra cui ritenzione idrica, tensione mammaria, irritazione, sia per regolare il ciclo mestruale. Ciò grazie soprattutto al gemmoderivato di lampone utile anche in caso di dolori mestruali (dismenorrea), cisti ovariche, mancanza di ciclo (amenorrea), oltre ad avere benefici anche sui sintomi della menopausa.

Combatte i tumori: questa importante proprietà antitumorale del lampone è dovuta principalmente agli antociani e all'acido ellagico contenuto soprattutto nei lamponi neri. Sono due potenti antiossidanti che aiutano a prevenire i tumori, principalmente quelli che colpiscono l'intestino.

Toccasana per la pelle: il lampone ha proprietà cosmetiche antiage, grazie soprattutto alla vitamina C  e alla vitamina A che hanno potere antiossidante e aiutano la pelle a restare soda e compatta più a lungo perché stimolano la produzione di collagene. Inoltre gli impacchi con le foglie di lampone sono un ottimo rimedio per lenire la pelle irritata e arrossata.

Valori nutrizionali

Lampone – Quantità per 100 gr –  52 kcal
Proteine 1,2 g
Carboidrati 11,94 g
zuccheri 4,42 g
Grassi 0,65 g
saturi 0,019 g
monoinsaturi 0,064 g
polinsaturi 0,375 g
colesterolo 0 mg
Fibra alimentare 6,5 g
Sodio 1 mg
Alcol 0 g

Controindicazioni

I lamponi contengono acido ossalico, elemento che riduce l'assorbimento di ferro e zinco, sono quindi sconsigliati a chi soffre di problemi renali o di gotta. Inoltre, il lampone, potrebbe interagire con alcuni farmaci quindi, se state seguendo una cura consultate prima il medico, soprattutto se decidete di usare rimedi fitoterapici a base di lampone. Non è controindicato alle donne in gravidanza anche se è sempre meglio consultare prima il ginecologo, soprattutto se si è soggetti ad allergie.

Usi del lampone in fitoterapia

In erboristeria e nei negozi bio possiamo acquistare le foglie essiccate di lampone per la preparazione di infusi e decotti, ma anche il macerato glicerinato che si ricava dalle gemme. Ecco come utilizzarli.

Infuso: l'infuso di foglie lamponi è l'ideale sia per i dolori mestruali che per lenire i disturbi gastrointestinali. Inoltre ha potere sgonfiante quindi può essere un ottimo diuretico. Per prepararlo versate un cucchiaio di foglie in acqua bollente, lasciate in infusione per 10 minuti, filtrate e bevete caldo.

Decotto: con il decotto di foglie di lamponi potete fare dei gargarismi per curare le gengive infiammate. Aggiungete 2 cucchiai di foglie essiccate di lampone a 100 ml di acqua, fate bollire, filtrate e lasciate raffreddare prima di utilizzarlo. Potete fare i gargarismi mattina e sera.

Macerato glicerinato: il gemmoderivato è un rimedio omeopatico utile per curare le problematiche ormonali legate al ciclo e alla menopausa. Bisogna assumerne 40 gocce al mattino o prima dei pasti per 2 volte al giorno.