Lady Diana è morta nel 1997 in un terribile incidente nel tunnel di Parigi che è rimasto nella storia e, nonostante siano passati più di 20 anni da quel momento drammatico, continua a essere amatissima. Venne definita la "principessa triste" a causa dello sguardo malinconico che l'ha sempre caratterizzata ma il suo animo dolce, la sua eleganza e la sua umiltà hanno contribuito a renderla un'icona senza tempo. La cosa insolita è che ancora oggi continuano a emergere alcune indiscrezioni che la riguardano e di cui nessuno sapeva nulla. Questa volta, però, non si parla del matrimonio finito male con il principe Carlo o del rapporto di quest'ultimo con l'amante Camilla, quanto piuttosto dell'eredità lasciata al secondo figlio Harry.

A rivelare tutto è stato il maggiordomo Paul Burrell, che nel libro "Royal Duty" ha spiegato che, prima di perdere la vita, Lady D. aveva intenzione di realizzare il prima possibile un desiderio rimasto a lungo segreto. Stanca degli intrighi e dei pettegolezzi di corte, voleva cominciare una nuova vita a debita distanza dalla Gran Bretagna, in California per la precisione. La principessa non intendeva più essere giudicata, seguire una rigida etichetta o attenersi a un sistema di classe, tutte cose che era stata costretta a fare fino a quando aveva avuto contatti con la Royal Family inglese. Non si trovano forse delle forti attinenze con la storia di Harry e Meghan Markle, che da qualche mese hanno deciso di dire addio ai Windsor per rivendicare la loro indipendenza? Considerando il rapporto profondo che avevano mamma e figlio, non si esclude che il principe abbia voluto realizzare il desiderio di Lady D. con il cambiamento drastico messo in atto. La principessa sarebbe stata fiera di lui e della moglie?