Un nuovo tassello si aggiunge al complicato puzzle della vita matrimoniale di Lady Diana e del principe Carlo. Sarebbe stata una lettera scritta a mano dalla regina Elisabetta a mettere definitivamente fine alle loro nozze, come rivela il Mirror. Diana la ricevette poche settimane dopo aver rilasciato a Martin Bashir, nel novembre del 1995, la celebre intervista nella quale, davanti a oltre 22 milioni di telespettatori, metteva a nudo i limiti della monarchia inglese, che a suo parere necessitava di essere rimodernata, e le difficoltà del suo matrimonio infelice e affollato, come lei stessa lo aveva definito, alludendo alla presenza di Camilla. Sebbene la coppia reale fosse in crisi da anni, non si era mia parlato di divorzio, almeno fino all’arrivo di quelle dure parole della regina. «Mi sono consultata con l’arcivescovo di Canterbury, con il primo ministro e, naturalmente, con Charles. Abbiamo deciso che il percorso migliore per te sia il divorzio», scriveva la regina Elisabetta alla nuora.

Dalla fiaba alla dura realtà: la fine delle nozze tra Diana e Carlo

Convogliati a nozze il 29 luglio del 1981 nella Cattedrale di San Paolo, Carlo e Diana avevano incantato il mondo intero con la loro fiaba. I problemi non tardarono ad arrivare, ma la principessa sperava di poter affrontare e risolvere quel periodo di allontanamento tra i due. Fu la corona a scegliere per entrambi, dichiarando al mondo intero quanto era stata stabilito: «Dopo aver considerato la situazione attuale la Regina ha dato loro la sua opinione, sostenuta dal duca di Edimburgo, secondo la quale è auspicabile un divorzio precoce». Otto mesi dopo aver ricevuto quell’ultimatum, il 28 agosto 1996, Diana e Carlo divorziarono ufficialmente. Piegata da un volere più grande di lei,  fu spogliata anche del titolo di Sua Altezza Reale, divenendo per tutti la Principessa del Galles. Un’ulteriore umiliazione per Lady D che, da quel momento, si sarebbe dovuta inchinare al suo ex marito, ai figli e a una serie di reali minori. È allora, come si racconta, che il principe Wiliam, 14 anni, le avrebbe promesso: «Non preoccuparti mamma, ti restituirò il titolo quando sarò re».