Lena Dunham è un'attrice e una sceneggiatrice statunitense, diventata famosa per aver dato vita alla serie tv "Girls". Non ha mai avuto un corpo impeccabile ma, nonostante ciò, si è sempre accettata così com'è e non perde occasione di mettere in mostra le sue imperfezioni. Di recente è diventata virale con un post in cui è stata capace di inviare un messaggio positivo in fatto di peso. Ha messo a confronto una foto di qualche anno fa con una attuale e, nonostante a differenziarle ci siano più di 10 chili, la star ha fatto riferimento al fatto che oggi si sente più serena che mai: quei chili in più sono un sinonimo di buona salute e non di sovrappeso o di infelicità.

Il messaggio positivo di Lena Dunham

Lena Dunham non ha mai avuto un corpo impeccabile ma, nonostante ciò, va fiera delle sue forme e lo ha dimostrato anche in un post recente diventato virale. L'attrice ha confrontato due diverse foto, una scattata qualche anno fa tra le strade di New York in cui pesava 62 kg, l'altra più recente in cui ne pesa 73. La differenza è evidente ma l cosa particolare è che oggi si sente più felice che mai, anche se le sue curve sono più abbondanti. Nella didascalia ha spiegato tutto dicendo:

A sinistra: 62,5 chili, ammirata tutto il giorno e oggetto di avance dagli uomini, e di una copertina di un tabloid che spiega che le diete funzionano. Ma anche malata nel corpo e nella mente, tenuta in piedi da piccole quantità di zucchero, tonnellate di caffeina e con una farmacia nella borsa. A destra 73,5 chili, felicemente allegra e libera, ricevo complimenti solo dalla persone che contano e per motivi che contano, viva grazie a un flusso costante di divertimento e cibo sano, forte grazie al sollevamento cani e a qualche bevanda alcolica.

A post shared by Lena Dunham (@lenadunham) on

La creatrice di "Girls" era arrivata a pesare poco più di 60 kg dopo aver subìto diversi interventi per combattere l'endometriosi, che la faceva soffrire di terribili dolori cronici, oggi ha rimosso l'utero e, nonostante il leggero sovrappeso, è davvero felice perché ha sconfitto la malattia. Non è un caso che nella conclusione si definisca una "guerriera della body positivity" che, anche se a volte guarda con nostalgia la prima immagine, non dimenticherà mai il dolore che l'aveva portata ad avere un corpo tanto magro. Insomma, Lena ha dato prova del fatto che si può amare il proprio corpo al di là delle imperfezioni: solo quando si lavorerà sull'autostima e sul proprio equilibro si riuscirà  stare bene con se stessi.