L'ultima novità per la pulizia del viso arriva dall'Asia ed è tutta naturale: è la Konjac Sponge, la spugna che deriva dalla patata Konjac, una pianta perenne conosciuta in Giappone da 1500 anni per le sue proprietà benefiche.

La spugna è composta da fibre vegetali, è biodegradabile e non contiene coloranti. Viene utilizzata per la pulizia del viso e per rimuovere il make up, anche quello waterproof e a lunga tenuta ma a differenza delle altre spugne non necessita dell'azione di detergenti o saponi per completare la sua azione purificante. Grazie alla sua delicatezza è adatta a tutti i tipi di pelle: le fibre di cui è composta riequilibrano il pH naturale della pelle eliminando le impurità e l'oleosità. La struttura della spugna massaggia delicatamente la pelle durante l'utilizzo, stimolando il flusso sanguigno e la crescita delle cellule della pelle: grazie alla delicata azione esfoliante permette di avere la pelle levigata e luminosa.

Le spugnette sono disponibili in diversi formati e colori, anche se non contengono coloranti: la sfumatura differente infatti è dovuta agli ingredienti utilizzati per la composizione. Per esempio la Konjac Sponge Pink Clay contiene argilla rosa, ideale per le pelli sensibili e  ha un'azione purificante, disinfettante, idratante ed  ammorbidisce le pelli più sensibili; inoltre questa spugnetta è ideale per pelli stanche e che hanno bisogno di un aiuto per essere rivitalizzate. La Konjac  Sponge Rich French Green Clay invece e' composta con argilla verde che grazie alle sue propieta' assorbenti e purificanti pulisce a fondo le pelli impure, liberandone i pori. Infine la Konjac  Sponge Characoal Bamboo è composta da carbone vegetale attivo di bambù che pulisce a fondo i pori della pelle eliminando i punti neri e l'eccesso di sebo uccidendo i batteri che causano l'acne e esfoliando delicatamente la pelle.