Kylie Jenner è chiusa in casa a causa dell'epidemia di Coronavirus, che nelle ultime settimane è arrivata anche negli Stati Uniti, mettendo in ginocchio il paese. Ai cittadini è stato chiesto di uscire il meno possibile per ridurre al minimo il rischio contagio e tutti o quasi stanno seguendo alla lettera il provvedimento, anche le star, così che questo incubo possa finire il prima possibile. La più piccola di casa Kardashian è molto preoccupata, soprattutto perché vive con la piccola Stormi, la prima figlia nata due anni fa dalla relazione con Travis Scott, e non può fare a meno di invitare i fan a seguire il suo esempio restando a casa. Certo, nei giorni scorsi aveva spiegato che la quarantena non le faceva affatto paura, visto che durante la gravidanza era rimasta a casa per mesi, ma è chiaro che neppure lei prova piacere nell'isolamento forzato.

A differenza della dolce attesa, però, oggi ha deciso di non ritirarsi a "vita privata", passa spesso il tempo a postare foto e Stories, documentando i followers su tutto quello che le accade. Per dare il via alla seconda settimana di isolamento ha pensato bene di giocare con la piccola Stormi. Nonostante abbia solo 2 anni, le ha già dato la possibilità di fare i suoi primi tatuaggi. La Jenner ha infatti immortalato le gambe della bimba ricoperte di disegni colorati che raffigurano alcuni personaggi dei fumetti a degli enormi mostri. Naturalmente, si tratta solo di tattoo temporanei che andranno via al primo lavaggio ma la cosa certa è che Stormi si sarà sentita proprio come i grandi con quell'inchiostro sulle gambe. Da grande seguirà le orme del papà e riempirà il suo corpo di tatuaggi o lascerà la pelle "candida" come la mamma?