Dopo aver subito una terribile rapina a Parigi all’inizio di ottobre, durante la quale le sono stati rubati oggetti e gioielli dal valore di circa 9 milioni di euro, Kim Kardashian ha deciso di prendersi una pausa dai social, così da affrontare in privato l’incredibile shock. Ieri sera, però, qualcosa è cambiato e la regina dei selfie ha effettuato l’accesso ai suoi profili.

Non ha caricato foto, non ha scritto post, né ha fatto qualcosa per rassicurare i suoi fan, si è limitata semplicemente a diminuire il numero delle persone seguite. Se prima erano 121, ora sono arrivate a 108. Questo significa che la Kardashian non potrà più seguire gli aggiornamenti pubblicati sui loro profili, anche se non si capisce il motivo per cui una cosa simile dovrebbe renderla più sicura.

Certo, starà seguendo i consigli di un consulente ma in moltissimi, a questo punto, si chiedono quando ritornerà a utilizzare Instagram e Twitter. Nel frattempo, la sua casa di Los Angeles è diventata super blindata, si dice infatti che Kim sia incredibilmente paranoica negli ultimi giorni ogni volta che rimane da sola, tanto che sia la mamma che le sorelle le fanno sempre compagnia nel corso della giornata quando Kanye West non c'è.

La cosa che l’ha più turbata non è tanto il fatto di essere stata imbavagliata e chiusa in bagno, ma piuttosto la consapevolezza che sarebbe potuto capitare qualcosa di peggio sia a lei che ai suoi due figli. Intanto, sul web si è già cominciato a ironizzare sull'accaduto, tanto che un sito americano offre un costume da Kim Kardashian durante la rapina per il prossimo Halloween.