È arrivata al termine la London Fashion Week, che negli ultimi giorni ha visto diverse Maison di fama internazionale presentare le collezioni per la Primavera/Estate 2020. A chiudere l'attesa manifestazione di moda è stata la griffe simbolo della Gran Bretagna, Burberry, che in passerella ha lanciato la nuova linea firmata da Riccardo Tisci. Ad attirare le attenzioni del pubblico, oltre agli abiti indossati dalle modelle, è stata Kendall Jenner, che per l'occasione ha cambiato look in modo drastico, passando al biondo.

Kendall Jenner con i capelli biondi

Kendall Jenner è la modella più pagata al mondo e, dopo aver rifiutato di sfilare sulle passerelle della New York Fashion Week a causa del troppo stress, ha deciso di tornare sul catwalk per Burberry. Ieri sera ha sfilato per Riccardo Tisci, che ha presentato la collezione Primavera/Estate della Maison di cui è direttore creativo durante la London Fashion Week, e ha sfoggiato un look decisamente inedito. Ha sfilato con una gonna longuette con le frange e un trench color sabbia ma la cosa particolare è che la sorellina di Kim Kardashian ha detto addio ai capelli mori che l'hanno sempre caratterizzata. È passata al biondo crema, per la precisione il "sandy blonde" con delle micro-méches, mantenendo le radici leggermente più scure, e"imitando" alcune delle sue più grandi amiche e colleghe, da Gigi e Bella Hadid ad Hailey Baldwin. Non è la prima volta che Kendall sfoggia una chioma chiara, già lo aveva fatto nel 2016 durante la sfilata di Balmain ma in quell'occasione si trattava solo di una parrucca.

La donna borghese di Riccardo Tisci

Burberry ha presentato ieri la collezione Primavera/Estate 2020 firmata da Riccardo Tisci presso il Troubadour Theatre a White City, chiudendo così la London Fashion Week. La prima parte della sfilata è stata caratterizzata dai capi iconici della Maison, dai completi sartoriali ai trench sulle tonalità del beige, fino ad arrivare agli abiti da sera decorati con cristalli Swarovski e piume. Successivamente lo stilista ha mandato in passerella dei completi dall'animo street, decorati con maxi loghi, stampe animalier, tie-dye. Tra minigonne asimmetriche, righe, quadratini, check, tutti diventati simbolo del brand, mixati con balze vittoriane e maniche a sbuffo, Tisci è riuscito a fondere passato e presente. Il designer guarda al futuro senza dimenticare di rendere omaggio alle radici della griffe e, così facendo, è riuscito a vestire in modo impeccabile una donna borghese dall'eleganza senza tempo.