L'emergenza Coronavirus ha annullato le distinzioni sociali, costringendo tutti a rimanere in quarantena per mesi interi. La speranza? Che i contagi si riducano in modo drastico, così da poter tornare di nuovo alla vita "normale". La Royal Family non fa eccezione ed è costretta a rispettare come tutti le rigide imposizioni del governo. Se la regina Elisabetta II è in isolamento al castello di Windsor, Kate Middleton e il principe William si sono trasferiti ad Anmer Hall, la tenuta nel Norfolk, dove passano le giornate tra smart working e giochi all'aria aperta con i bambini. Nonostante si tratti di un periodo difficile, la Duchessa ha deciso di non dare troppe libertà ai suoi figli. Sebbene abbia sempre dimostrato di essere una mamma premurosa e amorevole, ora è emerso anche il lato severo del suo carattere.

Secondo quanto rivelato ai tabloid britannici dall’esperta reale Katie Nicholl, a George, Charlotte e Louis è stato vietato l'uso di ogni tipo di dispositivo elettronico, dal tablet ai cellulari, fino ad arrivare alla televisione. La principessa vuole che i piccoli passino pochissimo tempo davanti a uno schermo, che si tratti di un computer o di una tv. Le uniche attività consentite sono quelle che incoraggiano la creatività e l'esercizio fisico, dunque la pittura, i lavoretti fatti a mano, le corse in giardino, dove sono stati montati anche un'altalena, uno stagno e una struttura per arrampicarsi. Così facendo, i bimbi non solo stimolano la loro fantasia ma trascorrono anche la maggior parte del loro tempo a contatto diretto con la natura. Come se non bastasse, a ognuno di loro è stata affidata una piccola sezione di orto, all'interno della quale possono coltivare tutto ciò che vogliono. Chi si occupa dell'istruzione dei principini in un periodo come questo in cui le scuole sono chiuse? Naturalmente sempre mamma Kate, che in quarantena si sta dedicando anche all'homeschooling di George e Charlotte.