Una testimonial d'eccezione è stata scelta per l'ultimo lancio della collezione Primavera/Estate 2020 di Jacquemus: Liline, la nonna dello stilista francese. Capelli biondi raccolti in una coda morbida, orecchini voluminosi e un sorriso smagliante di chi sta posando davanti all'obiettivo del proprio nipote. Dopo gli scatti via FaceTime di Bella Hadid, Barbie Ferreira e Steve Lacy, immortalati nel rispetto del lockdown dal fotografo Pierre-Ange Carlotti, è la volta di una campagna più intima e familiare per Simon Porte Jacquemus, ambientata tra i campi di Mallemort de Provence. È propio lui a sostituirsi a fotografi, stylist, truccatori e designer di scenografia. Il risultato è una raccolta di foto in linea con i tempi: perché se c'è una cosa che questa quarantena ha insegnato a molti è l'importanza di stare vicino alle persone che amiamo.

La nonna, la collezione e un omaggio alla sua vita

Sono proprio i ricordi di infanzia e quel legame intimo e viscerale con la famiglia a ispirare le collezioni dello stilista rivelazione degli ultimi anni, amato da celebrities e star di tutto il mondo. Reali, veri e proprio per questo così poetici, i suoi scatti immortalano una visione della moda diversa, che non ha bisogno di essere vincolata a determinati stereotipi e standard, che non segue i generi o l'età. La signora Liline, francese doc dall'eleganza raffinata, indossa alla perfezione alcuni dei capi più amati della collezione: dal tailleur over rosa fluo a quello bianco ottico, dall'abito lungo a spalline color salvia, fino alla gonna a pieghe in maglia morbida nei toni del sole che tramonta. Non a caso il nome della collezione è Le coup de soleil, un omaggio alla sua vita, ai ricordi passati e alle ispirazioni che lo hanno portato dove è ora. Negli scatti non mancano neppure i tanto amati accessori, dai larghi capelli di paglia fino alle borse: standard, mini e ultra-mini che hanno fatto impazzire tutto lo star system. Come ammette lo stesso Jacquemus, questa è «una delle campagne più speciali» che lo stilista abbia mai fatto e che difficilmente potrà essere eguagliata.