Con l'arrivo dell'estate arriva anche la prova costume: se rotolini di troppo e gonfiori vi spaventano, oltre all'esercizio fisico e al movimento potete scegliere particolari alimenti che vi aiuteranno a sgonfiare alcune zone e a farvi tornare in perfetta forma. La prima regola d'oro è bere almeno due litri di acqua al giorno:  acqua pura, thè o tisane vi aiuteranno a drenare i liquidi di troppo. Scegliete ad esempio il thè verde che vi aiuterà a bruciare i grassi in eccesso accelerando il vostro metabolismo, mentre per le tisane preferite quelle a base di erbe o piante dalle proprietà depurative e sgonfianti come quella al carciofo che stimola la diuresi, ai semi di finocchio che combatte le fermentazioni intestinali o allo zenzero che purifica il corpo dalle tossine superflue. Anche gli infusi sono un ottimo alleato per sgonfiare e depurare l'organismo: limone e menta sono i migliori per purificare e agevolare i processi digestivi.  Da evitare ovviamente le bevande gassate e troppo zuccherate che aumenterebbero ulteriormente il senso di gonfiore.

Per quanto riguarda i cibi la prima regola è mangiare lentamente e non abbuffarsi per evitare di immagazzinare aria. E' meglio evitare l'associazione di troppi cibi insieme, ad esempio pasta e carne o pesce e formaggio, e il "cibo spazzatura", merendine e cibi confezionati. Ideali sono invece i pasti a base di verdura, cruda cotta o grigliata: ottimo il finocchio, gli asparagi possiedono proprietà diuretiche, i carciofi proteggono il fegato aiutando la digestione e favorendo una regolare azione lassativa. Meglio limitare broccoli, cavoli e fagioli. Per il condimento scegliete delle spezie al posto di olio o burro: aneto, zenzero, noce moscata, curry, zafferano e cannella sono perfette per dare più gusto ai vostri piatti e depurarvi allo stesso tempo. Un altro alleato per una dieta sana e con azione sgonfiante è il pesce, che grazie agli omega3 è in grado di ridurre le infiammazioni intestinali spesso responsabili del gonfiore. Se amate la frutta potete scegliere tra uva, ananas, avocado e papaya e abbinarla ad esempio a uno yogurt: attenzione però a scegliere quelli senza aromi artificiali e con le colture di probiotici più vive.