Poco invasivo, a-traumatico, talmente facile da fare che si può eseguire anche in casa e adatto soprattutto ai più piccoli. Sono le caratteristiche principali del nuovo tampone salivare per il Covid messo a punto da quattro ricercatrici dell'Università Statale di Milano. Elisa Borghi, Valentina Massa (del Dipartimento di scienze della salute) Daniela Carmagnola e Claudia Dellavia (del Dipartimento di scienze biomediche, chirurgiche e odontoiatriche), 11 figli in quattro, sono partite da una necessità: "Abbiamo tutte una famiglia con dei figli, e svolgiamo un lavoro per cui la presenza è necessaria – ha spiegato la dottoressa Daniela Carmagnola a Fanpage.itPensare di dover andare per ogni raffreddore o colpo di tosse dei nostri figli in un centro di analisi o mettersi a fare ore e ore di fila fuori un ospedale per un tampone, con l'inverno alle porte, ci sembrava impensabile. Con questo nuovo esame, visto che dobbiamo abituarci a convivere con questa situazione ancora per un po', possiamo sveltire (e rendere meno fastidiosa) la procedura". Coordinate dal professor Gianvincenzo Zuccotti si sono messe alla ricerca di un metodo per velocizzare tutta la trafila. "Si tratta di un test semplicissimo e che procura davvero pochissimo fastidio ai bambini rispetto al tampone naso-faringeo. Il prelievo viene fatto attraverso un rullo di cotone da mettere sotto la lingua, una volta acquisito il campione, il rullo si inserisce all'interno della provetta e si porta in laboratorio". Per farlo non servono esperti, medici o infermieri o analisti. "Abbiamo girato un video dove spieghiamo proprio come eseguirlo a casa passo per passo. Con un po' di pratica potrà essere fatto a domicilio da chiunque, anche dalle madri e dai padri con i propri bambini".

Il protocollo di Yale

Le studiose sono partite da un protocollo dell'Università di Yale open science. "Abbiamo adattato e perfezionato il test per i nostri macchinari e i nostri reagenti. L'abbiamo sperimentato su un campione di 100 persone, positive, negative, positive asintomatiche e abbiamo riscontrato una sensibilità uguale al tampone standard. Ora siamo in attesa di un'autorizzazione per ampliare la sperimentazione". Un semplice kit, contenente un rullo di cotone (come quelli che utilizzano i dentisti) e una provetta all'interno del quale inserirlo, che potrebbe essere acquistato in farmacia oppure fornito dal proprio pediatra. "Una volta acquisito il campione di saliva, potrà essere portato al laboratorio che nel giro di 24h fornirà i risultati. L'affidabilità è alta, il fastidio è minimo e potrà consentire una vigilanza attiva ad esempio sia sui bambini che vanno a scuola sia all'interno delle aziende con un personale particolarmente numeroso".

Le informazioni fornite su www.fanpage.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.
i