Ogni volta che si va a cena fuori, si prova sempre un incredibile senso di colpa dopo aver mangiato hamburger e patatine fritte, anche quando si è seguito un regime alimentare rigoroso per tutta la settimana. Una valida alternativa salutare al cibo spazzatura, che ci si può concedere anche quando si segue la dieta, è il sushi. Tra pesce fresco, riso, avocado ed ingredienti sani al 100% sembra essere praticamente perfetto per coloro che non vogliono rinunciare all’attenzione per la propria linea neppure durante le cene con gli amici.

In pochi però sanno cha anche il cibo giapponese può nascondere delle calorie di troppo. E’ importante infatti saper scegliere i piatti perfetti per non appesantirsi. Il salmone e il tonno fresco contengono elevate quantità di acidi grassi omega-3, indicati per combattere le malattie cardiache e neurologiche, di conseguenza il sashimi è la scelta ideale per coloro che non vogliono concedersi dei peccati di gola. Se si prendono invece gli hot rolls o del nigiri sushi, le calorie assunte saliranno alle stelle, ma basta ordinare anche del riso integrale per bilanciare i nutrienti.

Per quanto riguarda il wasabi e lo zenzero, questi possono essere consumati in grandi quantità poiché sono ricchi di vitamine ed hanno proprietà antiossidanti ed antinfiammatorie. Sono invece da evitare la salsa di soia e tutte le altre salse cremose, che contengono grassi, zuccheri e sale in elevate quantità. Infine, è fondamentale non cadere nella trappola delle offerte "All you can eat": consumare montagne di piccoli pezzi di sushi velocemente fa sì che si assumano in poco più di mezz’ora le calorie di un’intera giornata.