12 Novembre 2020
14:02

Il principe Carlo debutta nella moda, lancia una collezione sostenibile di abiti di lusso

Si chiama The Modern Artisan ed è il progetto nato dalla collaborazione tra il principe Carlo e il gruppo Yoox Net-à-porter. Grazie all’esclusiva partnership l’erede al trono ha debuttato nella moda, lanciando una collezione di abiti sostenibili e di lusso disegnati da un gruppo di giovani artigiani.
A cura di Valeria Paglionico

Avreste mai immaginato che un giorno il nome del principe Carlo sarebbe potuto essere associato al mondo della moda? Quel momento è arrivato: l'erede al trono inglese ha infatti collaborato con il gruppo Yoox Net-à-porter per un progetto esclusivo chiamato The Modern Artisan. Dopo aver rivelato di essere un sostenitore della moda green, tanto da non esitare a rattoppare e riciclare i suoi vecchi abiti, si è lanciato in questa partnership fashion esclusiva, dando un contributo importante nella realizzazione di una collezione di abiti sostenibili.

La collezione The Modern Artisan

Si chiama The Modern Artisan ed è la collezione luxury ready-to-wear per uomo e donna nata dalla collaborazione tra il gruppo Yoox Net-à-porter e la The Prince's Foundation, associazione di cui il principe Carlo è presidente. La linea è composta da 18 capi, 10 da donna e 8 da uomo, tutti realizzati da neo-artigiani che hanno privilegiato delle linee semplici e formali ma allo stesso temp sofisticate. L'obiettivo di questa esclusiva partnership? Formare e rafforzare le competenze sartoriali di un gruppo di giovani apprendisti artigiani, così che, grazie alle skills acquisite, possano celebrare l'originalità sartoriale dell'Italia e della Gran Bretagna.

L'artigianato diventa contemporaneo

Grazie al progetto The Modern Artisan, gli apprendisti artigiani sono stati accompagnati passo dopo passo lungo il percorso che li ha portati a lanciare sul mercato una collezione di lusso. A disegnarla sono stati sei studenti italiani del centro di ricerca Fashion in Progress (FiP) del Politecnico di Milano, mentre un gruppo di artigiani britannici ha seguito corsi di formazione professionale per la produzione di lusso in piccole serie presso il Centro di Formazione Tessile di Dumfries House. Hanno imparato tecniche di produzione avanzate capaci di fondere tecnologia e tradizione, dalla cucitura al disegno del modello, fino al controllo di qualità. “Il progetto promuove la sostenibilità e dà ai suoi partecipanti le competenze necessarie per trovare lavoro o fondare un proprio business nei settori della moda e del tessile", ha spiegato Jacqueline Farrell, Education Director presso la The Prince’s Foundation. Così facendo, l'antico mestiere dell'artigiano è stato trasformato in una professione contemporanea.

Il principe Carlo paladino della moda sostenibile: è contro gli sprechi e ricicla i vecchi abiti
Il principe Carlo paladino della moda sostenibile: è contro gli sprechi e ricicla i vecchi abiti
Il principe Carlo si dà alla moda: le ortiche del suo giardino diventano abiti e sfilano a Londra
Il principe Carlo si dà alla moda: le ortiche del suo giardino diventano abiti e sfilano a Londra
Bucce di mela e CD per creare abiti: i giovani talenti e la moda sostenibile
Bucce di mela e CD per creare abiti: i giovani talenti e la moda sostenibile
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni