Amancio Ortega è l'imprenditore spagnolo che ha fondato il colosso dell'abbigliamento low-cost, Zara, arrivando a possedere un patrimonio di 79,5 miliardi di dollari e classificandosi al quarto posto nella classifica stilata dalla rivista "Forbes" degli uomini più ricchi del mondo. Di recente, ha deciso di utilizzare i suoi guadagni milionari per una buona causa, aiutare le persone malate di cancro.

Secondo quanto riportato da "El Pais", il  fondatore dalla catena di negozi di abbigliamento famosa in tutto il mondo ha infatti donato 320 milioni di euro agli ospedali pubblici spagnoli, così da finanziare l'acquisto di oltre duecento apparecchiature mediche di ultima generazione per la cura del tumore come la mammografia digitale con tomosintesi. La speranza è che si arrivi a diagnosi più efficaci con dei trattamenti meno aggressivi, di modo che diminuiscano le persone che perdono la vita a causa della malattia. Solo in Spagna si contano infatti 200.000 nuovi casi ogni anno, un numero che è in costante crescita.

Non è la prima volta che Ortega ha donato il suo patrimonio per favorire la ricerca contro il cancro, la Fondazione a suo nome ha già dato in beneficenza al servizio sanitario galiziano ben 20.000 milioni di euro nel 2015 per finanziare il rinnovamento tecnologico di tutti i centri di diagnosi e il trattamento del cancro, mentre nel 2016 ha regalato 40 milioni di euro per il servizio sanitario andaluso. A questo punto, non resta che formalizzare la nuova donazione attraverso dei protocolli con i differenti governi regionali.