La doccia è uno degli accessori del bagno più utilizzati, è di grande comodità e permette di prendersi cura della propria igiene in pochi minuti. Di solito presenta una cabina che può essere sia di vetro che di plastica, che però è continuamente a contatto con l’acqua corrente. È proprio per questo che si forma una fastidiosa ed antiestetica patina di calcare. Volete eliminarla e non sapete come fare? Dimenticate i prodotti chimici in commercio, l’ideale sono i rimedi naturali che in pochissimo tempo la faranno tornare a splendere.

Aceto bianco o di mele per tutte le superfici

Il metodo migliore per rimuovere il calcare sia dal box doccia che dal rubinetto è una soluzione di aceto bianco ed acqua: un rimedio naturale al 100%, utile a pulire anche le docce più incrostate. Versate in uno spruzzino metà aceto e metà acqua e spruzzate il composto sulle incrostazioni per avere dei risultati immediati, anche sulle superfici opacizzate dai residui. L’aceto bianco non è aggressivo ed è dunque efficace su ogni tipo di superficie, dalle piastrelle in ceramica al vetro, fino ad arrivare al metallo e alle mattonelle.

Bicarbonato contro le incrostazioni più difficili

Quando le macchie sono particolarmente difficili da rimuovere, si può ricorrere al bicarbonato. Attenzione però alle dosi: bisogna mescolare mezzo bicchiere di bicarbonato con 2 bicchieri d’acqua e qualche goccia di olio essenziale all’arancia per sgrassare e profumare le superfici. È importante non  passare il bicarbonato sull’acciaio poiché è una sostanza abrasiva e potrebbe rovinarlo.

Bicarbonato e limone per un mix vincente

Il composto di bicarbonato e limone deve essere strofinato sui vetri del box doccia con l’aiuto di una spugna: mescolate insieme i due prodotti, fino a formare un composto pastoso. Applicatelo sui vetri con una spugna e, per ottenere degli ottimi risultati, lasciatelo agire per 15 minuti, il tempo che il calcare si sciolga completamente. Dopo il risciacquo, la superficie sarà splendente.

Alcool: il rimedio veloce ed efficace

Anche l’alcool può rivelarsi utile per eliminare il calcare dai vetri della doccia. Se le incrostazioni di calcare hanno resistito all’aceto, al bicarbonato e al limone, si potrà optare per un panno imbevuto nell’alcool. Basta passarlo sulle macchie per far tornare i vetri luccicanti e trasparenti. Un metodo veloce e molto pratico che vi permetterà di liberarvi del calcare della doccia in pochissimo tempo.

Carta di giornale o tergivetro per asciugare la doccia e prevenire il calcare

Indipendentemente dal metodo scelto per rimuovere il calcare dalla doccia, al termine di ogni risciacquo, i vetri dovrebbero essere asciugati con della carta di giornale oppure con un tergivetro, che permette di eliminare tutti i residui di acqua presenti, che potrebbero generare altro calcare. I vetri diventeranno così super trasparenti.