3.235 CONDIVISIONI

Come eliminare il calcare con rimedi naturali efficaci e fai da te

Il calcare è il peggior nemico delle casalinghe. Si forma sulle superfici lavabili, come ad esempio piastrelle, lavandini, rubinetti e box doccia, ma anche negli elettrodomestici che utilizzano l’acqua. Scopriamo quali sono i rimedi naturali per eliminarlo.
A cura di Redazione Donna
3.235 CONDIVISIONI

Il calcare tende a formarsi sulle superfici che sono costantemente in contatto con l'acqua, soprattutto quando è calda e particolarmente "dura", cioè ricca di carbonato di calcio, creando fastidiose incrostazioni su lavello, box doccia, piastrelle del bagno e sanitari. Inoltre può depositarsi in modo ostinato anche all'interno della lavatrice o del ferro da stiro. Per rimuoverlo di solito si ricorre a prodotti chimici presenti in commercio, ma è possibile creare anche degli anticalcare naturali con dei semplici ingredienti come bicarbonato, limone, aceto e non solo. In questo modo non si useranno sostanze corrosive, nocive sia per l’ambiente che per la salute, e si manterranno le superfici di casa perfette e lucenti. Scopriamo allora come eliminare il calcare con rimedi casalinghi e fai da te.

Come eliminare il calcare: tutti i rimedi fai da te utili ed efficaci

Per eliminare il calcare dalle superfici in modo efficace basta ricorrere a dei semplici rimedi della nonna: bastano infatti pochi ingredienti casalinghi per creare degli ottimi anticalcare naturali ed estremamente efficaci, per eliminare e prevenire quella fastidiosa patina bianca causata dal calcare. Ecco quali.

Aceto per un risultato imbattibile su superfici ed elettrodomestici

L’aceto è uno dei prodotti naturali più utilizzati per la pulizia della casa e sarà perfetto anche per eliminare il calcare da tutte le superfici domestiche ma anche da pentole e lavatrici aiutando anche a prevenirne la formazione.

Lavelli, rubinetti e piastrelle: per eliminare il calcare da queste superfici vi basterà versare l'aceto tiepido su una spugna: passatela su rubinetti, lavelli e piastrelle, sciacquate e asciugate bene per prevenirne la formazione. Per quanto riguarda i soffioni della doccia, i filtri o le griglie del rubinetto, sulle quali si deposita spesso calcare in eccesso, sarà utile svitarli e lasciarli tutta la notte in una soluzione di acqua e aceto per farlo sciogliere in modo efficace. Per eliminare il calcare dall'asse del wc passate un panno bagnato in acqua e aceto, lasciatelo sulla superficie un paio d'ore prima di risciacquare.

Pentole, caffettiere e bollitori: per eliminare il calcare basterà riempirli con un terzo di acqua, due terzi di aceto e del sale. Successivamente, si dovrà riscaldare il composto e lasciarlo agire per 12 ore. Al termine del processo, non ci sarà più traccia di calcare.

Ferro da stiro: per scrostare il ferro da stiro create una soluzione con metà acqua e metà aceto, lasciatelo riscaldare e fate uscire il vapore. Infine fatelo raffreddare tenendolo in verticale, eliminate la soluzione di acqua e calcare e sciacquatelo all'interno con acqua.

Lavatrice: per eliminare il calcare dalla lavatrice versate una soluzione di aceto e acqua nel cestello della lavatrice vuota e azionatela utilizzando un programma di lavaggio a 60° lungo. Non solo eliminerete il calcare, ma la lavatrice sarà anche disinfettata: ripetete una volta al mese.

Bicarbonato: da solo o diluito con aceto o limone per le incrostazioni più difficili

Anche il bicarbonato può essere utilizzato in modo “alternativo”, si tratta infatti di un prodotto molto versatile che, mischiato con dell’acqua o altri ingredienti come aceto, limone o, in alternativa, acido citrico da acquistare in farmacia, diventerà un ottimo anticalcare naturale. Basterà sfregarlo sulle zone da trattare per renderle perfettamente lucide.

Bicarbonato e aceto per le superfici domestiche: create una miscela con bicarbonato e aceto sciolta in un po' d'acqua e passatela, con l'aiuto di una spugnetta, sulle superfici colpite dal calcare, comprese le piastrelle. Una volta risciacquata questa miscela non ci sarà più traccia di calcare e le superfici saranno lucide e brillanti.

Bicarbonato e limone per donare nuova vita al lavello: limone e bicarbonato insieme faranno ritrovare lucentezza al vostro lavello in acciaio. Inumidite la zona e strofinateci sopra mezzo limone lasciando agire per un quarto d'ora. Ora versate un cucchiaio di bicarbonato su una spugna umida e passatela sulla zona da trattare, infine sciacquate e asciugate bene per prevenire ulteriori incrostazioni di calcare

Aceto, bicarbonato e limone contro il calcare resistente: se le incrostazioni e le macchie di calcare da eliminare sono davvero molto resistenti, un rimedio più aggressivo è un composto di aceto caldo e bicarbonato. Prima di applicare questa soluzione sulla parte da trattare, bisognerà lasciar agire del limone per 10 minuti. Solo dopo si potrà strofinare con una spugna imbevuta di bicarbonato e aceto caldo. In alternativa, contro le incrostazioni ostinate, potete utilizzare anche il pomodoro tagliato a pezzi: lasciatelo agire sulla zona da trattare per almeno 15 minuti e poi sciacquate.

Per eliminare il calcare da lavatrice e lavastoviglie preparate un composto con 3 cucchiai di acido citrico e 500 millilitri d’acqua. Bisognerà versare il tutto nelle apposite vaschette e poi asciugare con un panno asciutto per avere un risultato perfetto.

Anticalcare fai da te: detersivo ecologico contro il calcare

A casa potete creare un vero e proprio detersivo anticalcare naturale e fai da te utilizzando 50 gr di bicarbonato, 250 ml di aceto, 2 cucchiai di sale e 2 cucchiai di succo di limone. Mescolate tutti gli ingredienti e mettete il vostro detersivo, che sarà abbastanza cremoso, in una bottiglia o in un barattolo con chiusura ermetica. Fate riposare per due giorni e poi applicate la soluzione anticalcare casalinga sulle superfici da trattare lasciando agire venti minuti. Trascorso il tempo necessario strofinate con movimenti circolari, utilizzando spazzole a setole morbide per le superfici delicate. In caso di calcare incrostato, sopo aver sciacquato, applicate di nuovo il detersivo per altri 10 minuti ed eliminate i residui con una soluzione di acqua a cui aggiungere un po' di aceto e asciugate bene.

Infine ricordate che, per prevenire la formazione di calcare, è una buona abitudine passare un panno inumidito con acqua e aceto su lavelli, piastrelle, box doccia e rubinetti ogni volta che si deposita l'acqua. Oltre a prevenire il calcare è un'ottima soluzione per disinfettare le superfici in un solo gesto.

3.235 CONDIVISIONI
Come eliminare il calcare dal lavandino con efficaci rimedi naturali
Come eliminare il calcare dal lavandino con efficaci rimedi naturali
Come smacchiare i tessuti con i rimedi naturali più efficaci
Come smacchiare i tessuti con i rimedi naturali più efficaci
I rimedi naturali per eliminare gli scarafaggi
I rimedi naturali per eliminare gli scarafaggi
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni