Il ferro da stiro è uno degli accessori più utilizzati in casa, ma probabilmente non tutti sanno come pulirlo nel modo giusto: sulla piastra del ferro, ad esempio, si formano spesso sporcizia e calcare, che possono rovinare i capi rendendo difficoltosa anche l'erogazione del vapore. Per questo è importante una manutenzione costante dell'elettrodomestico per garantirci un'ottima stiratura, senza il rischio di trovarsi macchie scure sugli indumenti, e per permettere al ferro da stiro di funzionare al meglio. Per farlo esistono alcuni rimedi casalinghi semplice ed efficaci. Scopriamo allora come pulire il ferro da stiro con metodi veloci e fai da te .

Come pulire il ferro da stiro con i rimedi fai da te più efficaci

Pulire spesso il ferro da stiro è importante per garantirne il buon funzionamento: l'ideale sarebbe una pulizia settimanale della piastra e mensile della caldaia. La prima cosa da fare per prevenire le incrostazioni di calcare, è utilizzare acqua deminerallizata o distillata per riempire il serbatoio, oltre ad una costante manutenzione, preferibilmente con prodotti naturali come aceto, sale, bicarbonato e limone. Fra i rimedi chimici in commercio troviamo degli stick utili per rimuovere lo sporco dalla piastra, si tratta però di un prodotto che emana un forte odore di ammoniaca, spesso poco gradito. Per questo è meglio fare affidamento su soluzioni naturali e fai da te. Ecco quali.

Sale e aceto per pulire la piastra

Capita spesso che la piastra del ferro da stiro sia poco scorrevole sui capi a causa dello sporco accumulato: basta infatti passare il ferro su stampe o decori, che restano incollati sotto la piastra, e che possono rovinare gli indumenti. In questi casi l'ideale è utilizzare una miscela di aceto e sale: mettete in una ciotola 4 cucchiai di sale fino e aggiungete dell'aceto caldo fino a formare una cremina densa. Immergete una spugnetta nella soluzione e strofinate sulla piastra. Eliminate poi i residui con un panno umido e in seguito asciugate con un panno morbido e asciutto. Altrimenti potete utilizzare solo l'aceto caldo e un tappo di sughero: immergetelo nell'aceto e poi strofinatelo sulla piastra calda facendo attenzione a non scottarvi. Per le piastre in ceramica utilizzate solo una miscela di acqua e aceto da passare con un panno in microfibra e poi con un panno asciutto.

In alternativa, soprattutto se non amate l'odore dell'aceto, potete utilizzare il limone che funzionerà anche in caso di piastra da ferro da stiro bruciata: tagliatelo a metà e passatelo sulla piastra eliminando i residui con un panno umido e dopo con uno asciutto. Oltre a essere pulita, la vostra piastra sarà anche igienizzata.

Detersivo per bucato su piastra antiaderente

Un altro rimedio efficace per la pulizia della piastra, anche quando è annerita, è il detersivo da bucato: è necessario però che la piastra sia antiaderente. Aggiungete poche gocce di detersivo all'acqua tiepida, e pulite la piastra con questa soluzione utilizzando un panno in microfibra. Sciacquate per rimuovere i residui di schiuma e asciugate con un panno di cotone. Scegliete sempre un detersivo per capi delicati per evitare di danneggiare il ferro.

Cera o bicarbonato in caso di sporco ostinato

Anche il bicarbonato può essere molto efficace per lavare la piastra del ferro da stiro, soprattutto quando di tratta di sporco incrostato o se la piastra è nera o molto appiccicosa. Bisognerà creare una miscela granulosa con dell’acqua per poi strofinarla sulla piastra: lasciate in posa per alcuni minuti ed eliminate i residui con un panno in microfibra umido. Infine asciugate con un panno asciutto. Il bicarbonato, oltre a sciogliere lo sporco dalla piastra, assorbirà anche i cattivi odori.

In alternativa potete utilizzare della normale cera per candele: fatela colare passandola sulla piastra calda per poi rimuoverla con della carta di quotidiano o con della carta assorbente. Fate attenzione a non scottarvi ed eliminate bene tutti i residui di cera per evitare che ostruiscano i fori da cui esce il vapore.

Aceto bianco per disincrostare i fori ed eliminare il calcare dai tubi interni

Per garantire una buona stiratura c'è bisogno di una corretta erogazione del vapore, può però capitare che il calcare si accumuli nel serbatoio, nei fori di erogazione e nei tubi interni del ferro da stiro, lasciando anche residui sui capi. In questi casi è consigliabile utilizzare dell'aceto bianco che funzionerà come anticalcare naturale. Preparate una soluzione con 1/2 litro di acqua distillata e 2 bicchieri di aceto bianco. Versate il liquido nella caldaia e accendete il ferro sulla massima potenza e fate uscire il vapore in modo da liberare i fori: in questo modo tutto il calcare interno si scioglierà. Per eliminare l'odore di aceto potete eseguire di nuovo l'operazione utilizzando solo acqua. Infine passate un panno in microfibra inumidito con acqua e bicarbonato sulla piastra e asciugate.