A volte contare le pecore non basta. Sulla qualità del sonno influiscono fattori che non ci immaginiamo. I cicli lunari, per esempio. Se c'è luna piena, secondo una ricerca, fatichiamo di più a prender sonno. O la paura, non detta, del buio da parte di alcuni soggetti. Oppure il fatto che si sia arrivati a fine giornata esausti, quindi provati dal punto di vista psicologico e non si riesca a cadere serenamente tra le braccia di Morfeo. Anche la condivisione del letto, con un animale domestico o con il partner, può costituire un motivo di difficoltà nel prendere sonno.

I rimedi – In altri casi con alcuni accorgimenti, si possono correggere le abitudini sbagliate che influiscono sul sonno. Per esempio l'essere rimasti fino a tardi a letto nel weekend, cosa che incide sul nostro orologio biologico, potrebbe incidere sulla facilità o meno di prendere sonno. Oppure una temperatura troppo fredda o calda in camera da letto, per inciso la temperatura ottimale è quella fra i 15,5 e i 19,5 gradi. Anche una corretta temperatura di mani e piedi favorisce il sonno, o un leggero brusio che non ci lasci nel più perfetto silenzio che, se rotto, ci distoglierebbe dal sonno. Infine, tutti i cibi troppo proteici che richiedono una laboriosa digestione, per evidenti ragioni, rendono difficoltoso prendere sonno. Quindi pasti leggeri prima di andare a letto!