E' entrata ormai nel vivo la Milano Fashion Week, in cui sfileranno le collezioni uomo per il prossimo Autunno/Inverno 2017-2018 dei grandi brand della moda e di stilisti emergenti. Tra i primi show che hanno lasciato senza parole il pubblico c'è stato quello di Dolce&Gabbana che, ancora una volta, hanno deciso di portare in passerella i "Millenials", ovvero i "figli di", gli influencer e i giovanissimi che hanno debuttato nel fashion system dopo aver ottenuto un incredibile successo sui social.

Si tratta di ragazzi nati tra gli anni Novanta e i 2000, freschi, spigliati, al passo con i tempi, dei veri e propri comunicatori che riescono a smuovere intere masse: sono proprio queste le caratteristiche che li hanno resi dei "principi moderni". Non è un caso che gli stilisti siciliani li abbiano fatti sfilare con una corona sulla testa in smoking, bomber, piumini patchwork, pullover a fumetti, babbucce, ciabatte

Il modello più richiesto degli ultimi anni Lucky Blue Smith, i noti vlogger Marcus Butler e Jim Chapman, Cameron Dallas, star dei social, Presley Gerber, figlio di Cindy Crawford, Sophia e Sistine Stallone, eredi dell'attore hollywoodiano, Sofia Ritchie Rafferty Law, Brandon Thomas Lee, rispettivamente figli di Lionel Ritchie, Jude Law e Pamela Anderson: sono solo alcuni dei Millenials che hanno infiammato la passerella Dolce&Gabbana. Anche se alcuni non hanno raggiunto neppure la maggiore età, hanno dato prova di essere determinati e professionali, proprio come dei veri e propri professionisti. Certo, fatta eccezione per le Stallone, per nessuno di loro è stata la prima esperienza del mondo della moda, ma è evidente che non hanno nulla da invidiare ai modelli più famosi al mondo. Di sicuro, sentiremo parlare dei "figli di" e delle giovani star dei social ancora per molto tempo.