Mancano poche ore all'inizio della Milano Fashion Week in cui sfileranno le collezioni uomo per il prossimo Autunno/Inverno 2017-2018 dei grandi brand della moda e di stilisti emergenti. La Settimana della Moda di Milano inizierà venerdì 13 gennaio e si concluderà martedì 17 gennaio 2017. Prada, Salvatore Ferragamo, Versace, Moschino, Fendi, Diesel Black Gold, Giorgio Armani, Missoni, Etro e  Dsquared2 sonosolo alcuni  dei nomi celebri che presenteranno le proprie creazioni maschili nella capitale della moda italiana. Ben 37 le sfilate nel calendario ufficiale, due in più rispetto alla scorsa edizione, a cui va ad aggiungersi lo show di Dolce&Gabbana, che ormai da alcuni anni sfilano fuori calendario al Metropol di Viale Piave, 30 le presentazioni open in programma, mentre sono 6 quelle su appuntamento.

Le novità di Milano Moda Uomo: ritorni e addii.

Dopo una breve pausa tornano a sfilare con l'uomo Moschino e Antonio Marras, lo stesso vale per Alessandro Dell'Acqua che torna in passerella con la collezione maschile A/I 17-18 di N.21. Tornano anche gli show di Ermenegildo Zegna, che presenterà solo la prima linea, assente dal calendario la linea Z Zegna. Il ritorno più atteso è però quello di Frankie Morello, brand fondato nel 1999 da Maurizio Modica e Pierfrancesco Gigliotti, recentemente acquisito dalla famiglia Ammaturo che mostrerà il nuovo corso della celebre maison con al timone nuovi art director. Sfilano invece per la prima volta il marchio Billionaire, recentemente acquisito da Philipp Plein, Cédric Charlier, Federico Curradi, ex designer di Iceberg uomo, Malibu 1992, Palm Angels, Plein Sport e Wood Wood. Marchi come Ermanno Scervino e Trussardi ormai da alcune stagioni hanno detto addio alle passerelle maschili per mostrare alla stampa le collezioni uomo con presentazioni.

I grandi assenti della Settimana della Moda di Milano.

Diversi i grandi nomi che non appaiono nel calendario ufficiale di Camera Nazionale della Moda Italiana per la stagione Auutnno/Inverno 2017-2018. Il grande assente è Gucci, dopo la decisione di unire le sfilate maschili e femminili la nuova collezione uomo verrà presentata a febbraio durante Milano Moda Donna. Stessa scelta per Bottega Veneta, anche il celebre marchio diretto da Tomas Maier sfilerà d'ora in poi durante le fashion week femminili. Totalmente assente dal calendario Roberto Cavalli che, dopo i recenti problemi interni e il riassetto aziendale, ha sospeso temporaneamente le sfilate milanesi. Philipp Plein sfilerà a New York presentando a Milano solo la linea Plein Sport, infine il brand Rich di Saverio Moschillo ha comunicato che a gennaio non sfilerà a Milano ma presenterà la propria collezione durante la fashion week femminile.

Nuovi talenti alla Milano Fashion Week.

Come ogni anno la Camera Nazionale della Moda supporta i nuovi talenti e i brand emergenti mettendo a disposizione spazi per gli show e non solo. Tra i nomi "sponsorizzati" da CNMI spuntano in questa edizione di Milano Moda Uomo quelli di Christian Pellizzari, Federico Curradi, Malibu 1992, Miaoran, Sunnei e Wood Wood. La location scelta dalla Camera della Moda per le sfilate è ancora quella dello spazio Base di Via Bergognone 34. Altro grande supporter di nuovi talenti è Giorgio Armani che da diverse stagioni mette a disposizione l'Armani/Teatro per permettere a giovani stilisti e piccoli marchi di mostrare le proprie creazioni. Quest'anno Re Giorgio ha scelto non uno ma tre nomi, tutti designer orientali, si tratta di Moto Guo, Consistence e Yoshio Kubo che sfileranno martedì 17 gennaio, ultimo giorno della fashion week poco prima dello show di Armani.

Party, mostre ed eventi da non perdere.

Il party più atteso di Milano Moda Uomo è quello di Dsquared2 che seguirà lo show del brand domenica 15 gennaio in Via Bovisasca 59. In Corso Venezia 7, nella stessa giornata, ci sarà l'opening della nuova boutique di Philipp Plein, mentre il giorno seguente, lunedì 16 gennaio, in Via Gesù verrà inaugurato lo store di Lardini. Costume Moda Immagine "Ricami di luce. paillettes e lustrini nella moda di Palazzo Morando 1770-2004", così si chiama l'esposizione, allestita in via Sant'Andrea 6 e curata da Gian Luca Bovezi, Barbara De Dominicis e Ilaria De palma, che sarà aperta al pubblico fino al 2 luglio 2017. Infine Lamborghini, in collaborazione con L'uomo Vogue, organizza una lunch cocktail in Via Andegari, sabato 14 gennaio dalle 12 alle 19.

Il calendario ufficiale: tutte le sfilate di Milano Moda Uomo A/I 17-18.

Si parte nella serata di venerdì 13 gennaio con la sfilata evento di Ports 1961, seguita dallo show di Ermenegildo Zegna. Sabato 14 gennaio sfilerà la collezione maschile di Diesel Black Gold, quella di Emporio Armani, Chirstian Pellizzari e Antonio Marras, dopo la pausa si riparte con Marni, Neil Barrett, Les Hommes, Versace, Marcelo Burlon County of Milan, Moschino e Plein Sport. Domenica 15 gennaio si parte con Dirk Bikkembergs che "ruba" la location a Gucci sfilando in Via Valtellina, ci sarà poi il debutto di Federico Curradi, subito seguito da Salvatore Ferragamo, Sunnei, Damir Doma, Missoni, Daks, Prada, Moncler Gamme Bleu e Dsquared2. Lunedì 15 gennaio apre le danze Miaoran, seguito dai nuovi talenti Wood Wood e Cédric Charlier, poi è il turno di N.21, Etro, MSGM, Frankie Morello, Malibu 1992, Fendi, Palm Angels e Billionaire. A chiudere la fashion week milanese martedì 17 gennaio la nuova generazione di designer e la sfilata di Giorgio Armani nel teatro del brand in Via Bergognone. Di seguito il programma completo della Milano Fashion Week con gli orari e gli indirizzi di tutte le sfilate in calendario.

Venerdì 13 gennaio

18,30 PORTS 1961 VIA BERGOGNONE 34

20,00 ERMENEGILDO ZEGNA VIALE SARCA, 336

Sabato 14 gennaio

09,30 DIESEL BLACK GOLD VIA GIACOMO WATT, 15

10,30 EMPORIO ARMANI VIA BERGOGNONE, 59

11,30 CHRISTIAN PELLIZZARI VIA BERGOGNONE, 34

12,30 ANTONIO MARRAS VIALE ALEMAGNA, 6

15,00 MARNI VIALE UMBRIA, 42

16,00 NEIL BARRETT VIA SENATO, 10

17,00 LES HOMMES CORSO VENEZIA, 16

18,00 VERSACE PIAZZALE CARLO MAGNO – GATE 17

19,00 MARCELO BURLON COUNTY OF MILAN PIAZZA LINA BO BARDI, 1

20,00 MOSCHINO CORSO MAGENTA, 24

21,00 PLEIN SPORT PIAZZALE CARLO MAGNO – GATE 17

Domenica 15 gennaio

10,00 DIRK BIKKEMBERGS VIA VALTELLINA, 7

11,30 FEDERICO CURRADI VIA BERGOGNONE, 34

12,30 SALVATORE FERRAGAMO PIAZZA AFFARI, 6

14,00 SUNNEI Supported by CNMI VIA PLINIO, 38

15,00 DAMIR DOMA VIA ACHILLE MAIOCCHI, 5/7

16,00 MISSONI VIA TORTONA, 58

17,00 DAKS VIA SAN GREGORIO, 29

18,00 PRADA VIA FOGAZZARO, 36

19,00 MONCLER GAMME BLEU VIA SOLARI, 33

20,00 DSQUARED2 VIA BOVISASCA, 59

Lunedì 16 gennaio

09,30 MIAORAN VIA BERGOGNONE, 34

10,30 WOOD WOOD VIA BERGOGNONE, 34

11,30 CÉDRIC CHARLIER VIA BERGOGNONE, 26

12,30 N°21 VIA VIGEVANO, 18

14,00 ETRO VIA PIRANESI, 14

15,00 MSGM VIA PIRANESI, 10

16,00 FRANKIE MORELLO VIA MECENATE, 88/A

17,00 MALIBU 1992 VIA BERGOGNONE, 34

18,00 FENDI VIA SOLARI, 33

19,00 PALM ANGELS VIA PROCACCINI, 29

20,00 BILLIONAIRE PIAZZALE CARLO MAGNO – GATE 17

Martedì 17 gennaio

10,30 "NUOVA GENERAZIONE DI DESIGNER" VIA BERGOGONE, 59

YOSHIO KUBO

MOTO GUO

CONSISTENCE

12,00 GIORGIO ARMANI VIA BERGOGNONE, 59

Come trovare inviti e biglietti per la Milano Fashion Week.

Trovare inviti e ingressi per la Settimana della Moda non è semplice. Solitamente le sfilate e le presentazioni della fashion week sono riservate alla stampa e agli addetti ai lavori del settore moda, in alcuni casi partecipano star e celebrities. Non è dunque così facile riuscire ad accedere ad una sfilata di moda dei grandi brand. Se però il vostro sogno è quello di osservare da vicino le creazioni dei grandi stilisti, incontrare Vip e partecipare ad eventi mondani e glamour, e siete disposti a spendere una cifra considerevole per avverare il vostro sogno, basta collegarsi al sito Charitystars.com dove ogni stagione, poco prima dell'inizio della Settimana della Moda, partono una serie di aste per potersi aggiudicare i biglietti per le sfilate, in alcuni casi sono in vendita pacchetti che comprendono anche l'ingresso nel backstage. Quest'anno all'asta sono andate le sfilate di Versace, MSGM, N.21, Etro e Giorgio Armani.