Il lavatesta portatile serve per fare lo shampoo in casa in modo pratico, evitando così di lavare i capelli sotto la doccia e mantenendo puliti il lavandino e il pavimento del bagno. Comodo e pratico, questo accessorio professionale può essere usato sia se si richiedono i servizi di un parrucchiere a domicilio sia quando una persona è costretta a letto a causa di un'influenza o perché non è autosufficiente.

Adattabile a un lavandino o una sedia, la struttura del lavatesta portatile deve essere stabile e facile da spostare. È importante che il collo e la testa non si affatichino durante il lavaggio, preferite quindi un'asta regolabile in altezza e una bacinella basculante così da poter cambiare posizione all'occorrenza. Inoltre, un buon lavatesta portatile è provvisto di una doccetta e un tubo per lo scarico dell'acqua. Scopriamo insieme i migliori modelli in vendita online e i relativi prezzi.

I 10 migliori lavatesta portatili

L'acquisto di un lavatesta portatile può risultare difficile, soprattutto se non si conosce bene il prodotto. Per aiutarvi nella scelta, abbiamo selezionato i 10 migliori lavatesta portatili disponibili su Amazon, tenendo conto delle caratteristiche, dei materiali, dello spazio occupato e delle opinioni espresse dagli utenti.

Eurostil

Ecco il lavatesta portatile firmato Eurostil. Ideale sia per un uso professionale che domestico, si regola in altezza attraverso la manopola posta sull'asta in fibra. È dotato di una bacinella ampia e basculante per assicurare comfort al collo e agevolare il lavaggio di capelli lunghi. Un altro elemento che evita di far allagare il pavimento del bagno è il tubo per lo scarico dell'acqua.

Pro: la struttura è stabile e si regola in modo efficiente per offrire comfort a chiunque lavi i capelli. Il catino è basculante, ha i bordi alti ed è resistente alle macchie, ottimo soprattutto in caso di tintura.

Contro: questo lavatesta portatile risulta un po' ingombrante, ma è un accessorio a uso professionale che garantisce ottimi risultati.

Crisnails

Il lavatesta portatile di Crisnails è per uso professionale. Da utilizzare quando ci sono troppi clienti nel salone di bellezza, questo articolo si regola in altezza ed è adatto a ogni tipo di sedia. Include un tubo per lo scarico dell'acqua, mentre la vaschetta rettangolare nera si può inclinare, così che i clienti stiano comodi durante il lavaggio. Pesa meno di 4 kg e occupa poco spazio.

Pro: è un lavatesta professionale regolabile in altezza e inclinazione. La vaschetta rettangolare è basculante, garantendo comfort e praticità. La struttura risulta robusta e leggera, facilitandone il trasporto. Buono il rapporto qualità-prezzo.

Contro: gli utenti segnalano che il tubo di scarico non può essere allungato, ma basta avvicinarlo al lavandino per evitare incidenti.

Altèax Inclinabile

Il lavatesta portatile di Altèax è adatto a un uso professionale. La struttura in plastica presenta un'asta regolabile in altezza da 78 a 112 cm, così da far sentire comodo chiunque durante il lavaggio. La vasca rettangolare si inclina per poter cambiare posizione, mentre i 5 piedi alla base rendono la struttura stabile. Pratico e facile da trasportare, il lavatesta è provvisto di un tubo di scarico retraibile con fascetta lungo 146 cm.

Pro: l'altezza è regolabile grazie all'asta e anche la vasca del lavaggio si inclina, garantendo comodità e praticità a chi lo utilizza. Il lavatesta risulta funzionale, pratico da spostare e poco ingombrante.

Contro: si consiglia di regolare il prodotto in modo delicato in quanto i materiali utilizzati sono in plastica.

Altèax con doccetta

Altèax propone quest'altro lavatesta portatile. L'altezza regolabile oscilla tra i 78 e i 112 cm grazie all'asta in acciaio, mentre lo stativo rende la struttura stabile e facile da montare. Realizzata in plastica, la bacinella dedicata al lavaggio è rettangolare e inclinabile. Include un tubo per lo scarico dell'acqua lungo 140 cm e una doccetta universale adattabile ai tradizionali rubinetti. Questo articolo misura 20 x 47 x 56 cm.

Pro: si tratta di un prodotto utile capace di adattarsi alla persona che lo usa sia in altezza che in inclinazione. Nonostante l'asta sia in acciaio, risulta molto leggera, rendendo facile il trasporto.

Contro: qualche utente segnala che le istruzioni non sono dettagliate, ma il montaggio è così intuitivo che non ne avrete bisogno.

Viper

Il lavatesta portatile proposto da Viper è progettato sia per parrucchieri che per un uso domestico. Leggero e facile da spostare, l'altezza regolabile oscilla tra i 78 e i 112 cm, mentre la bacinella è fissa in una sola posizione. La sua struttura risulta stabile grazie ai 5 piedi. È dotato di un tubo di scarico per l'acqua e di una doccetta universale da collegare al rubinetto. Pesa poco più di 4 kg.

Pro: l'altezza si regola attraverso la manopola posta sull'asta metallica, rendendo il lavaggio confortevole a qualsiasi tipo di persona. La struttura risulta stabile, ma facile da spostare. Buono il rapporto qualità-prezzo.

Contro: alcuni utenti segnalano che il tubo di scarico risulta corto, problema risolvibile avvicinando il lavatesta portatile al lavandino.

Alboland

Questo lavatesta portatile di Alboland è ideale se la persona che ha bisogno di uno shampoo è costretta a restare a letto. Si tratta di un lavatesta gonfiabile che offre aderenza e comfort al collo grazie al doppio bordo. Si gonfia all'occorrenza e  va pulito in maniera rapida prima di riporlo a posto. Non preoccupatevi di schizzi e perdite perché il design è pensato per raccogliere l'acqua in eccesso in modo ottimale, mentre il tubo di scarico fa fluire l'acqua in un secchio.

Pro: si tratta di un cuscino gonfiabile che occupa poco spazio e garantisce comfort al collo grazie al doppio bordo. È leggerissimo e funzionale in quanto il design consente una pulizia ottimale e di incanalare l'acqua in eccesso.

Contro: si raccomanda di impostarlo secondo la giusta inclinazione per evitare di sporcare il letto.

Sibel

Vi proponiamo ora il lavatesta portatile di Sibel. La base con i 5 piedi aderisce bene a terra, sostenendo l'intera struttura. L'altezza si può regolare, così come l'inclinazione: al catino basculante blu si può aggiungere un copribordo in silicone per offrire il massimo comfort al collo. Include un tubo di scarico lungo 2 metri che consente di svuotare l'acqua a distanza.

Pro: poco ingombrante e colorato, il lavatesta previene i dolori muscolari al collo grazie al copribordo in silicone. L'asta rigida è regolabile, così da adattarsi a piccoli e grandi. Il tubo di scarico è molto lungo.

Contro: sebbene la struttura sia robusta, gli utenti consigliano di non fare movimenti bruschi durante il lavaggio.

Intermed

Un altro modello di lavatesta portatile è questo di Intermed. Si tratta di un cuscino gonfiabile adatto per lavare i capelli ad anziani, disabili e allettati. Presenta uno spazio dove poggiare il collo in tutta comodità e un foro da scarico a cui collegare il tubo per evitare ristagni. Una volta terminato lo shampoo, il cuscino può essere pulito e sgonfiato.

Pro: pratico e funzionale, si gonfia facilmente all'occorrenza e si ripone in un angolo. Ideale per lavare i capelli di persone allettate rendendo l'esperienza confortevole.

Contro: il tubo di scarico è stato piegato nella scatola, ma basta sistemarlo con l'aiuto delle mollette per far fluire l'acqua in modo ottimale.

Beltom

Beltom propone un lavatesta portatile regolabile in altezza tra 83,5 e 122 cm e per inclinazione. La bacinella rettangolare nera è pratica e confortevole. Lo stativo con base a 5 piedi sorregge l'intera struttura rendendola stabile e, al contempo, leggera da trasportare. Il lavatesta è fornito di un tubo per lo scarico dell'acqua lungo 144 cm compreso di tappo per il lavello.

Pro: il lavatesta si regola in altezza, mentre la bacinella è basculante, così da garantire comfort alla persona che ne fa uso. La struttura è robusta e si trasporta facilmente.

Contro: la doccetta non è inclusa, ma basta avvicinare il lavatesta portatile alla doccia e usare il soffione mobile.

Samger Samger

Infine, vi presentiamo questo lavatesta portatile di Samger Samger di 10 kg. Facile da montare, questo articolo si poggia su una base robusta, mentre l'altezza varia tra i 102 e i 128 cm, adattandosi alla persona che lo usa. Il catino si può inclinare a piacimento per rendere confortevole il lavaggio. Include un tubo di scarico lungo 120 cm e le istruzioni.

Pro: l'asta di supporto è realizzata in acciaio inossidabile, così da amplificare la robustezza della struttura. La vasca risulta ampia, profonda e si può anche inclinare, così da rendere confortevole il lavaggio.

Contro: qualche utente ritiene che il lavatesta portatile sia un po' ingombrante, ma si tratta di un accessorio professionale che offre il massimo comfort.

Come scegliere il lavatesta portatile: guida all'acquisto

Il lavatesta portatile è un accessorio molto utile a cui ricorrere quando bisogna lavare i capelli in modo pratico o perché non si è autosufficienti.

Prima di acquistarne uno, però, bisogna tener conto del modello, della struttura, delle dimensioni, del peso. Considerate anche gli accessori inclusi, i materiali, la manutenzione, la marca e il prezzo.

Modelli

È possibile trovare diversi tipi di lavatesta portatili a seconda delle esigenze della persona. I più diffusi sono i modelli con supporto regolabile. Si sviluppano verticalmente e sono progettati per essere utilizzati da seduti: il collo si appoggia su una vasca basculante che viene retta da un supporto metallico.

Esistono poi i lavatesta portatili gonfiabili, ideali se si è costretti a letto o si è in vacanza. Si tratta di cuscini curvi che vanno gonfiati all'occorrenza: basta solo posizionare il tubo di scarico in un secchio per svuotare l'acqua ed evitare di sporcare la stanza.

Un altro modello valido è il lavatesta portatile con serbatoio, ovvero un lavandino portatile professionale. Viene fornito di serbatoio per il deposito di acqua, un tubo di scarico e uno scaldacqua.

Infine, in commercio sono presenti anche i lavatesta portatili per lavandino. Pratici e comodi, basta posizionarli nel lavandino, appoggiarvi il collo e iniziare lo shampoo.

Struttura

La struttura di un classico lavatesta portatile è verticale. Consiste in uno stativo sul quale viene montata una vasca per il lavaggio. Ma cerchiamo di capire meglio.

  • Stativo con una base: generalmente la base dovrebbe essere larga e a 5 piedi per garantire maggiore stabilità, così da evitare che l'intera struttura si ribalti.
  • Asta rigida regolabile: è importante che l'asta possa essere regolata in altezza tramite una manopola. Adattare la misura del lavatesta a seconda della sedia e della statura delle persone eviterà loro fastidiosi dolori al collo e alla schiena. In genere l'altezza oscilla tra i 75 e i 125 cm.
  • Vaschetta per il lavaggio: deve essere basculante per garantire sempre il massimo comfort alla persona che vi poggia la testa. Ma non solo. La bacinella deve essere anche ampia per assicurare un lavaggio accurato, soprattutto in caso di capelli lunghi. Inoltre, la presenza di un copribordo in un materiale morbido come il silicone eviterà dolori al collo. Il catino deve anche essere resistente alle macchie in quanto una persona può utilizzare prodotti chimici per i capelli come la tinta e macchiare tutto.
  • Tubo di scarico: occorre che abbia un attacco conforme al proprio lavandino e che sia abbastanza lungo, così eviterà che il pavimento si allaghi. L'acqua deve fluire altrove, per cui il tubo va posizionato nel lavandino, nella vasca o in un secchio.

Dimensioni

È importante che un buon lavatesta portatile possa essere utilizzato sia da bambini che adulti. Assicuratevi quindi che le dimensioni di questo accessorio siano adeguate alla statura della persona. Allo stesso modo la bacinella dovrebbe essere abbastanza ampia e profonda da poter lavare i capelli in modo accurato, specialmente se sono lunghi. Un lavatesta portatile di qualità presenterà sicuramente una manopola per regolare l'altezza e un catino basculante.

Prima di acquistare il miglior lavatesta portatile in circolazione, verificate quanto spazio avete a disposizione. Scegliete un prodotto poco ingombrante, così da poter riporlo in un angolo senza problemi.

Peso

Il lavatesta portatile è molto apprezzato per il suo peso limitato. Nonostante la struttura robusta e stabile, l'oggetto risulta molto leggero e facile da trasportare da un luogo all'altro. Questo fattore non va sottovalutato, soprattutto se si è un parrucchiere che offre i propri servizi a domicilio.

Accessori

Il miglior lavatesta portatile deve includere determinati elementi per poter funzionare al meglio. Un elemento da non sottovalutare è la doccetta. Si tratta di un tubo flessibile che va collegato al rubinetto e che agevola la fase del lavaggio e della pulizia una volta terminato.

Materiali

I lavatesta portatili devono essere pratici e leggeri, ma al contempo devono assicurare anche stabilità alla struttura per evitare che si ribalti. È importante quindi adoperare materiali non pesanti per facilitare lo spostamento dell'oggetto. Per questo motivo viene spesso utilizzata la plastica di alta qualità e resistente alle macchie per prevenire che i prodotti chimici della tintura sporchino la vasca del lavaggio.

Manutenzione

Utilizzare un lavatesta portatile significa anche prendersene cura. La manutenzione, infatti, vi consentirà di ottimizzare le funzionalità dell'oggetto. È importante quindi pulire bene la bacinella e risciacquarla. In caso in cui si utilizzino spesso i prodotti chimici per capelli, occorre strofinare via le macchie con un panno asciutto in modo scrupoloso.

Marca

Il lavatesta portatile è un accessorio progettato per il lavaggio dei capelli, è quindi importante affidarsi a dei brand di qualità. Le marche più affermate in questo campo sono Eurostil, Altèax e Crisnails. Tuttavia, in commercio sono presenti molte altre marche altrettanto valide che potete prendere in considerazione.

Prezzo

Il prezzo dei lavatesta portatili dipende dagli accessori che include, dai materiali e dal design. Il costo medio è di 40/50 euro, ma acquistare un prodotto low cost non significa necessariamente rinunciare alla qualità. Potreste, infatti, orientarvi verso un modello più costoso che supera gli 80 euro e non essere soddisfatti.

Come usare un lavatesta portatile

Usare il lavatesta portatile è più semplice di quanto si pensi. Occorre posizionare una sedia davanti alla struttura e regolare l'altezza tramite la manopola posta sull'asta metallica. Prima di iniziare il lavaggio dei capelli, collegate la doccetta al rubinetto e sistemate il tubo di scarico all'interno del lavandino o della vasca, così l'acqua fluirà lì evitando di allagare il pavimento.

Inoltre, verificate la stabilità della struttura e rilassate i muscoli del collo e della schiena durante lo shampoo, così eviterete dolori una volta terminato.

Vantaggi del lavatesta portatile

Fare uno shampoo in casa con il lavatesta portatile presenta numerosi vantaggi. Si tratta, infatti, di un prodotto regolabile in altezza e con vaschetta basculante che si adatta a ogni tipo di sedia e persona. Il lavaggio dei capelli sarà pratico e comodo, proprio come dal parrucchiere. Il lavatesta portatile può essere poi riposto in qualsiasi angolo visto il poco spazio che occupa, ideale per chi vive in una casa di dimensioni ridotte.

Inoltre, è facile da montare e risulta molto leggero grazie ai materiali utilizzati. L'aspetto del peso è importante perché consente a chiunque di spostarlo da un luogo all'altro senza problemi.

Dove acquistare i lavatesta portatili

Il lavatesta portatile è un accessorio che può essere acquistato anche online. Amazon è un sito affidabile che propone diversi modelli per soddisfare chiunque. Vi consigliamo di consultare la pagina apposita e verificare quale sia il prodotto che risponda maggiormente alle vostre esigenze.