Manca poco al Natale ed è arrivato il momento di cominciare a pensare ai tanto temuti regali da fare a parenti e amici. Oltre all'idea che può essere più o meno originale, per fare una bella figura e sorprendere la persona cara è fondamentale curare nei minimi dettagli la confezione. Certo, spesso le carte colorate e i nastrini vengono distrutti in pochi secondi, ma è chiaro che ritrovarsi di fronte a un pacchetto perfetto piuttosto che a una semplice e anonima busta bianca rende il momento dell'apertura dei doni ancora più magico. È proprio per venire incontro a tutti quelli che sono negati con la creazione dei pacchetti regalo che è intervenuta l'esperta Rebekah Chol. Quest'ultima non ha rivelato solo alcuni piccoli trucchi da mettere in atto quando si impacchetta un pensierino ma anche l'errore più comune commesso.

Di cosa si tratta? Nella maggior parte dei casi si usa sempre troppa carta, dando vita a rigonfiamenti e imperfezioni che rendono la confezione "disordinata". È importante, dunque, fare delle prove prima di procedere, misurando con precisione la quantità di carta necessaria. Rebekah ha consigliato inoltre di evitare il classico scotch, preferendo del nastro biadesivo da "nascondere" tra le pieghe della carta regalo. Per quanto riguarda le bottiglie di vino, invece, non vanno riposte solo in delle apposite bustine lunghe, possono essere avvolte anche in della carta velina, magari chiusa all'apice con un fiocco di raso che dona alla confezione una forma floreale. Come ultima cosa, si potrebbero decorare i pacchetti con dei bastoncini da zucchero, così da aggiungere un dettaglio originale e a tema, spendendo pochissimo. A questo punto, dunque, non resta che sbizzarrirsi con la fantasia, certi del fatto che le persone care rimarranno impressionate.