Tutti I genitori che lavorano sanno bene che trovare il tempo per prendersi cura dei propri figli è molto difficile tra stress, impegni professionali e cura della casa. I bambini vengono infatti lasciati spesso per giornate intere agli asili nido o in compagnia delle babysitter. A lungo andare, però, gli effetti sul loro sviluppo possono diventare evidenti.

Uno studio condotto presso la Maynooth University ha infatti dimostrato che i piccoli che passano i primi anni della loro formazione a contatto con i genitori hanno delle competenze linguistiche migliori di quelli che invece passano la maggior parte delle loro giornate a scuola. Sono stati analizzati i comportamenti di 11mila neonati ed 8.500 bambini fino ai 3 anni ed il risultato è stato chiaro: quando venivano educati dai propri familiari, i bambini parlavano meglio. Nonostante ciò, la ricerca ritiene che non esiste un tipo di educazione che può essere definita migliore o peggiore, in realtà l’ideale, soprattutto in età prescolare, sarebbe passare metà della giornata con le maestre del nido e l’altra metà con i propri genitori.

I bambini che hanno trascorso più tempo in centri diurni hanno più probabilità di essere iperattivi e di avere problemi con i loro coetanei”, ha dichiarato Alan Stein, uno dei professori che ha condotto la ricerca. Le mamme lavoratrici non devono però sentirsi in colpa se i loro impegni le tengono lontane da casa per giornate intere, studi precedenti hanno dimostrato che sono proprio i loro figli sono quelli che da grandi avranno più successo e soddisfazioni sul lavoro.