Quando friggete i vostri cibi preferiti vi ritrovate la casa invasa dai cattivi odori? Niente paura, esistono dei “rimedi della nonna” per ridurli al minimo. Innanzitutto, è necessario aprire le finestre quando si comincia a cucinare ma, nel caso in cui fosse impossibile, bisogna optare per altre soluzioni. Dopo aver scoperto i segreti per friggere senza olio, è il momento di capire i trucchi per evitare di lasciare cattivi odori in casa. Scopriamoli.

1. Mela – Mettere delle fettine di mela nell’olio è il metodo ideale per prevenire l’odore. Aiuta infatti a capire quand’è che si raggiunge la temperatura giusta della frittura ed impedisce la formazione del fumo, l’importante è ricordare di togliere tutti i semini.

2. Acqua e aceto – La frittura di pesce è una di quelle che lascia maggiormente i cattivi odori in casa. Per annientarli, però, basta mettere a bollire in un pentolino accanto alla padella in cui si sta friggendo una soluzione di acqua e aceto. Sarà capace di annientare ogni puzza..

3. Limone – Chi oltre a preoccuparsi degli odori è molto attento anche al sapore del cibo può spremere nell’olio da friggere mezzo limone. Non solo donerà un aroma piacevole alla pietanza, ma eviterà la formazione dei cattivi odori.

4. Chiodi di garofano – Se non si ama particolarmente l’aroma dell’aceto e del limone, si può optare per un’altra soluzione. Basta far bollire dell’acqua con dei chiodi di garofano per annientare la puzza di fritto nella cucina.

 5. Prezzemolo – Il prezzemolo è una spezia che funziona da catalizzatore del fumo dell’olio fritto ed è l’ideale per far sì che non si creino cattivi odori. Basta metterne un mazzetto nella padella e i risultati saranno evidenti.

6. Ammorbidente – Se ci si è dimenticati di usare uno dei metodi precedenti prima di cominciare a friggere, si può provare con l’ultimo rimedio. Bisogna mettere a bollire in un pentolino acqua e mezzo misurino di ammorbidente, prima di piazzarla negli angoli della casa in cui si concentra maggiormente la puzza.