Gli shampoo per capelli grassi sono prodotti dell'haircare, utili per controllare l'eccessiva produzione di sebo della cute. È proprio il sebo, infatti, la causa del fastidioso effetto sporco e unto a cui sono soggetti moli tipi di capelli, poiché va a ingrassare la radice della nostra chioma. Le cause possono essere differenti: un risciacquo non accurato, lavaggi frequenti, l'utilizzo di shampoo troppo aggressivi e sgrassanti, che causano l'effetto rebound, ovvero il risultato opposto. Gli shampoo per capelli grassi più efficaci sono quelli leggeri, ma con un'azione purificante e riequilibrante. Si tratta di prodotti che hanno formulazioni prive di schiumogeni aggressivi. Per selezionare il prodotto più adatto a noi, dobbiamo analizzare gli ingredienti che contiene, per avere un'idea iniziale della sua efficacia. Se il cuoio capelluto è particolarmente grasso, è consigliabile rivolgersi a un dermatologo. La seborrea, infatti, oltre a essere un inestetismo, può comportare un problema dermatologico.

Capelli grassi: le cause

Per chi ha i capelli grassi le cause sono molteplici, a partire dalla cute. Se, infatti, vi è un eccesso di sebo, a risentirne saranno prima la radice e poi le punte. Ma sono tanti i fattori che possono incidere.

  • Gli squilibri ormonali sono i primi. Le ghiandole sebacee possono reagire andando a produrre una quantità corposa di sebo.
  • Anche delle cattive abitudini alimentari hanno ripercussioni sulla nostra cute. Una dieta poco bilanciata e troppo ricca di oli, carboidrati e grassi può comportare una produzione eccessiva di olio anche sulla nostra cute.
  • Smog, inquinamento e fumo non sono da meno, poiché vanno a depositarsi sul cuoio capelluto, irritandolo e in alcuni casi aggravandone la seborrea.
  • Anche l'uso di shampoo troppo aggressivi, che eliminano del tutto il sebo dal cuoio, possono causare un indebolimento del capello, che con più facilità può essere attaccato a agenti esterni.

I migliori shampoo per capelli grassi

I prodotti qui selezionati sono stati presi in considerazione valutando alcuni aspetti quali le recensioni degli utenti che li hanno acquistati, gli ingredienti della loro formulazione e il risultato finale ottenuto.

1. Restivoil shampoo sebo normalizzante

Lo shampoo sebo normalizzante di Restivoil è pensato per lavaggi frequenti di capelli sia normali che grassi. Permette, infatti, una detersione efficace e delicata tutti i giorni, anche per chi ha una cute sensibile, facilmente soggetta a irritazioni, forfora e pruriti vari. Ha una texture oleosa ed è privo di agenti schiumogeni aggressivi. Una volta applicato la struttura del cuoio capelluto risulterà normalizzata e sarà riequilibrata anche la produzione di sebo.

Pro: Ottimo rapporto qualità/prezzo.

Contro: Data la sua texture oleosa, in fase di lavaggio non bisogna lasciarsi ingannare dall'assenza di schiuma, applicandone una dose eccessiva.

2. Kérastase Specifique Divalent shampoo

Lo shampoo Kérastase Specifique Divalent è progettato per la cute grassa. Non solo regolarizza la produzione di sebo e purifica il cuoio capelluto, ma va anche a nutrire le zone sensibili e le punte secche, regalando a tutta la fibra capillare maggiore morbidezza. La sua formulazione contiene glicina, idratante e rafforzante, nonché vitamina B6, che va a rallentare la produzione di sebo. Inoltre è privo di siliconi.

Pro: Facile da applicare sul capello, pur nella sua leggerezza regala un effetto schiumoso in fase di lavaggio.

Contro: È più caro di altri prodotti simili.

3. Antica erboristeria shampoo sebo regolatore ortica

Lo shampoo sebo regolatore all'ortica di Antica erboristeria ha una formulazione leggera, a base di Provitamina B5 e Proteina Rinforzante, in grado di rigenerare dall'interno la struttura del capello, priva di coloranti artificiali e siliconi. L'ortica viene utilizzata per le sue proprietà sebo regolatrici. Una volta applicato, va a purificare e detergere il capello senza appesantirlo. Dopo il lavaggio la nostra chioma risulterà sana e lucente.

Pro: La cute risulterà voluminosa e fresca.

Contro: Meno adatto alla più sensibile.

4. Davines shampoo naturaltech purifying

Lo shampoo naturaltech purifying di Davines è ideale per chi soffre di cute con forfora grassa o secca. Deterge e purifica, evitando che la cute si squami. Svolge anche azione antiossidante e contrasta l'attacco microbico. È privo di parabeni e di solfati ed è in grado di regalare lucentezza ai capelli. Per un trattamento intensivo si consiglia l'uso due volte alla settimana per tre settimane. Successivamente sarà sufficiente utilizzarlo per un solo lavaggio ogni sette giorni, alternandolo con un altro prodotto.

Pro: Già dopo i primi lavaggi la forfora tenderà a scomparire.

Contro: Ha un prezzo superiore rispetto ad altri prodotti simili.

5. Paul Mitchell Tea Tree special shampoo

Lo shampoo Tea Tree special di Paul Mitchell è in grado di purificare il cuoio capelluto grazie al Tea Tree Oil e alla mente peperita. La sua formulazione è ricca di camomilla e rosmarino, che proteggono la struttura naturale dei capelli, donando loro brillantezza e lucentezza, nonché di olio di lavanda e germe di grano, in grado di riequilibrare l'eccesso di sebo e lenire le irritazioni. La vitamina B5 infine regala volume alla nostra chioma.

Pro: Garantisce un lavaggio energizzante e rinfrescante.

Contro: Meno adatto per capelli tendenti al secco.

6. Klorane shampoo all'ortica

Lo shampoo Klorane all'ortica è un prodotto ipoallergenico, districante e volumizzante, in grado di migliorare progressivamente la secrezione di sebo, grazie alla presenza di composti policiclici sebo regolatori dell'estratto di ortica. Non aggredisce la cute, ma lascia i capelli morbidi, setosi e più leggeri. È pensato anche per chi ha una cute sensibile, grazie all'ottima tollerabilità.

Pro: Ottimo rapporto qualità/prezzo.

Contro: In fase di lavaggio non bisogna utilizzare molto prodotto, ma ne è sufficiente una piccola dose.

7. L'Oréal Paris Botanicals zenzero e coriandolo

Lo shampoo L'Oréal Paris Botanicals per capelli grassi è progettato per rinforzare la chioma, dalle radici fino alle punte. Ha una formulazione vegan ricca di olio di semi di zenzero e coriandolo, dal potere rivitalizzante, nonché di olio di soia e cocco, in grado di tonificare anche i capelli più fragili. La texture è morbida e il profumo aromatico piacevole. Inoltre è privo di siliconi ed è attento all'ambiente: la confezione è realizzata al 100% con materiali riciclati.

Pro: È dotato di un pratico dispenser, che ne facilita un coretto dosaggio.

Contro: Potrebbe risultare per alcuni poco facile da applicare, poiché non fa schiuma.

8. Pantene Pro-V Purifica & Rigenera

Il Pantene Pro-V Purifica & Rigenera è lo shampoo ideale per chi ha capelli lunghi, danneggiati dallo styling e inclini ad avere radice grassa e fibre del capello danneggiate. Purifica il cuoio capelluto e dona alla nostra chioma un aspetto sano e rinvigorito. La sua formulazione, dalla consistenza densa, è ricca di acqua di rose, acqua micellare e infuso ProV0% ed è priva di siliconi, parabeni e coloranti. Già dopo la prima applicazione, i capelli risulteranno più corposi e la piega sarà più persistente.

Pro: Ha un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Contro: Per capelli colorati è consigliabile utilizzare il prodotto specifico della stessa linea.

9. Shampoo salvia e limone bio La Saponaria

Lo shampoo salvia e limone di La Saponaria è un prodotto ecologico per i capelli grassi, privo di SLES, OGM, PEG e parabeni. Ha una formulazione ricca di estratti vegetali di salvia, limone e ortica, dalle proprietà normalizzanti e astringenti. Ha, inoltre, delicati tensioattivi ricavati dalla noce di cocco e dal girasole, che contribuiscono a detergere il capello e a bloccare una eccessiva produzione di sebo. Dopo averlo applicato, la cute sarà fresca e bene idratata.

Pro: Ha un ottimo rapporto qualità/prezzo e assicura una pulizia del capello più duratura.

Contro: Per chi soffre di forfora, è consigliabile utilizzare un prodotto specifico.

10. Vichy Dercos shampoo sebo regolatore

Lo shampoo sebo regolatore Vichy Dercos è ideale per normalizzare il cuoio capelluto e bloccare l'eccessiva produzione di sebo. Si tratta di un prodotto dotato di un complesso sebo normalizzante, in grado di sfruttare specifici tensioattivi. Contiene acido salicilico di origine naturale, che svolge un'azione esfoliante. Può essere utilizzato più di una volta alla settimana per lavaggi presenti. Dopo averlo applicato, restituirà leggerezza alla chioma, resa appesantita dal sebo.

Pro: I risultati sono ben visibili già dopo i primi lavaggi.

Contro: Ha un costo superiore se confrontato con altri prodotti simili.

Come scegliere il miglior shampoo per capelli grassi

Per individuare lo shampoo per capelli grassi più adatto al nostro cuoio capelluto, dobbiamo prendere in considerazioni alcuni fattori quali l'azione, gli ingredienti, il pH del prodotto e la marca.

Azione

Per agire in profondità, senza irritare la cute, ma andandola a seccare e a eliminare il sebo in eccesso, lo shampoo per capelli grassi deve svolgere azione:

  • riequilibrante e sebo-normalizzante, in grado di bilanciare la produzione di sebo della cute, evitando di eliminarlo del tutto. Il sebo, infatti, costituisce una barriera protettiva.
  • Purificante, per detergere la cute in profondità, senza, però, andare a stressarla.
  • Allo stesso tempo deve essere leggero, in caso contrario, infatti, andrebbe ad appesantire ulteriormente la chioma, già aggravata dalla produzione di sebo.

Ingredienti

Per selezionare il prodotto più adatto al nostro cuoio capelluto, non possiamo non guardare agli ingredienti che ne compongono la formulazione. È consigliabile optare per shampoo privi di siliconi, SLS, SLES, PEG e parabeni, senza agenti aggressivi e schiumogeni, ma prediligere principi attivi naturali, ricavati da piante quali il tè verde, la lavanda, il rosmarino, l'ortica e il grano.

PH

Il pH di chi ha una cute grassa è tendenzialmente acido, per questo la scelta migliore è utilizzare un prodotto sebo normalizzatore, in grado di creare una condizione del pH simile a quella del cuoio capelluto. Bisogna evitare prodotti con un pH alcalino, ovvero basico, che andrebbe a indebolire il capello e prediligere quelli neutri.

Marca

In commercio esistono differenti marche che hanno dedicato linee specifiche al trattamento dei capelli grassi. Alcune sono disponibili nei supermercati, hanno costi più accessibili e sono pensate per lavaggi frequenti. Altre, invece, includono shampoo più specifici e professionali, ideali come trattamento da utilizzare nel tempo, a cadenza regolare o per periodi limitati. In questo caso possono avere un costo superiore.

Quante volte lavare i capelli grassi

Chi ha un cute grassa lamenta di dover lavare tutti i giorni, o in alcuni casi ogni 48 ore, la propria chioma. Con lo shampoo per capelli grassi giusto, però, questo non sarà più necessario. Una volta trovato il prodotto più adatto per noi, sarà sufficiente lavarli due, massimo tre volte alla settimana, fissando semmai delle scadenze precise. In fase di lavaggio, inoltre, è consigliabile non grattare con le unghie, in modo da non spellare la cute, ma massaggiare con delicatezza e in profondità.