A chi non è mai capitato di esagerare con i condimenti e di ritrovarsi a mangiare un piatto troppo salato? Anche le cuoche provette avranno sperimentato qualcosa di simile almeno una volta nella loro vita ma, per loro fortuna, è possibile fare alcune cose ben precise per ridurre "i danni" e rendere quella pietanza di nuovo gustosa e mangiabile. Ecco quali sono i rimedi più efficaci per salvare un piatto eccessivamente salato.

1. Usare una patata – Uno dei "rimedi della nonna" per rendere un piatto meno salato è aggiungere una patata alla pietanza. Si tratta di un metodo che funziona sempre con le zuppe e le preparazioni in casseruola, capace di smorzare il salato. Bisogna semplicemente lavare, pelare e tagliare una patata in fette da 5 mm, lasciarle sul cibo fino a quando non diventano trasparenti e rimuoverle quando il sale è stato assorbito.

2 . Aggiungere dello zucchero – Sembrerà assurdo ma una valida alternativa alla patata è lo zucchero. Bisogna metterne una zolletta su un cucchiaino e lasciarla in ammollo nel piatto per qualche secondo, stando bene attenti a non esagerare. In quest'ultimo caso, lo zucchero potrebbe infatti mescolarsi alla salsa.

3. Usare delle croste di pane – Anche le croste di pane sono perfette per assorbire il sale in eccesso in una pietanza. Come bisogna usarle? Devono essere semplicemente immerse nella pentola, l'importante è che siano croste di pane stantio.

4. Usare l'acqua – Il rimedio casalingo più utilizzato per smorzare il forte sapore di sale è aggiungere dell'acqua durante la cottura al vapore, utile soprattutto quando si preparano carne e verdure. Anche se le pietanze risulteranno meno tenere o croccanti, il loro sapore sarà assolutamente gustoso.

5. Aggiungere crema o frutta – Esistono alcuni cibi che diventano buonissimi se abbinati a un sapore agrodolce. Nel caso in cui sia stato utilizzato troppo sale per condirli, si potrebbe aggiungere un po' di crema o di frutta, così da rendere il tutto più "esotico".