Gwyneth Paltrow è una delle attrici più famose e richieste al mondo, negli ultimi tempi diventata anche esperta di lifestyle grazie al suo blog "Goop". E' proprio su questo sito che lo scorso anno aveva messo in vendita delle pietre di giada che, seconde lei, sarebbero state capaci di stimolare la fertilità se inserite regolarmente all'interno della vagina. Già all'epoca quel consiglio aveva fatto non poco discutere, visto che non aveva alcuna dimostrazione scientifica, ma nessuno si sarebbe mai aspettato che la star si sarebbe ritrovata a pagare una multa salatissima.

Gwyneth Paltrow ha "ingannato" i consumatori

Lo scorso anno Gwyneth Paltrow è finita al centro delle polemiche a causa di un consiglio dato sul suo blog "Goop". L'attrice aveva infatti messo in vendita delle uova di giada vaginali utili a stimolare la fertilità femminile e a migliorare la vita sessuale, peccato solo che la cosa non fosse stata dimostrata scientificamente e che addirittura i ginecologi ritenevano che quei prodotti favorivano la comparsa di infezioni intime. La questione è analizzata dall'ufficio di protezione dei consumatori della California, che ha condannato la Paltrow a pagare 145.000 dollari, ovvero più di 124.000 euro. Il motivo? Si tratta di una sanzione civile per aver ingannato i consumatori poiché le proprietà benefiche di quei prodotti non erano state testate. "La salute e il denaro dei residenti della Contea di Santa Clara non dovrebbero mai essere messi a rischio dalla pubblicità ingannevole", ha dichiarato il Procuratore Distrettuale Jeff Rosen. Certo, le famose pietre di giada sono ancora in vendita a 55 o 66 dollari ma da questo momento in poi su Goop sarà vietato fare riferimento a dei presunti benefici sulla salute quando i prodotti non sono stati testati scientificamente. Insomma, la prossima volta Gwyneth ci penserà su due volte prima di proporre originali trattamenti per la cura di sé, solo in questo modo non dovrà più pagare delle multe tanto salate.