Gwyneth Paltrow sembra saperne sempre una più del diavolo in fatto di salute e benessere ed infatti qualche giorno fa sul suo blog Goop.com ha consigliato a tutte le followers il bagno di vapore. Questa pratica avrebbe degli effetti incredibili sulla salute vaginale poiché sarebbe capace di purificare l’utero, bilanciare il livello ormonale e migliorare la digestione. Precisamente viene praticato al Mugworth V-Steam di Santa Monica e per farlo basta sedersi su un piccolo trono che, con una combinazione di infrarossi e di vapore di artemisia, riesce a far raggiungere dei risultati incredibili.

A sostenere l’attrice, è stato il dottor David Finke, definito il “ginecologo delle dive”, che ha confermato l’efficacia del bagno di vapore per la vagina, capace di incrementare la circolazione sanguigna, a patto che duri almeno 30 minuta. A differenza di quanto affermato da Gwyneth, però, il trattamento non influirebbe affatto sugli ormoni femminili. Dall’altro lato, ci sono stati anche molti dottori che non hanno apprezzato il consiglio dell’attrice e che la invitano a dedicarsi al suo lavoro piuttosto che a sostituirsi ai medici, visto che il bagno di vapore potrebbe addirittura alterare la flora vaginale.

In particolare, una delle ostetriche che più l’ha criticata è stata Jen Gunter che ha dichiarato: “L'infuso di erbe non è una soluzione migliorativa anzi potrebbe alterare la flora vaginale, non bilanciare gli ormoni, né regola il ciclo mestruale, né combatte la depressione o cura l'infertilità. Inoltre, il vapore non arriva nell'utero a meno che non si usi un particolare attrezzo dotato di un certo tipo di pressione”. Insomma, esistono pareri discordanti su una pratica tanto innovativa. A questo punto, a tutte quelle che vogliono provarla non resta che recarsi nei pressi di Los Angeles.