Il nemico numero uno del sesso femminile? Il grasso viscerale, ovvero quello che si accumula sulla pancia che è difficilissimo da smaltire. Non solo fa sentire anche inadeguate ogni volta che si indossa un abito un po' più aderente ma potrebbe anche causare dei problemi di salute, visto che si espande nell'addome. Queso grasso è inoltre metabolicamente attivo e produce ormoni dello stress e sostanze infiammatorie che influiscono sulla produzione di insulina, provocando nei casi peggiori problemi di diabete, pressione alta, colesterolo. E' possibile però smaltirlo seguendo dei precisi accorgimenti: ecco i consigli per dire addio alla pancetta.

1. Puntare su allenamenti ad alta intensità – Il grasso viscerale può essere eliminato attraverso l'esercizio aerobico ad alta intensità, ovvero ogni tipo di allenamento che aumenta la frequenza cardiaca. Che sia la corsa, la bicicletta, il nuoto o il crossfit, non importa, è un rimedio efficace per perdere peso nella fascia addominale.

2. Fare una passeggiata ogni giorno – L'attività fisica non dovrebbe essere praticata solo quando si va in palestra ma anche nei restanti giorni della settimana, soprattutto quando si vuole eliminare il grasso viscerale. Il rimedio ideale è dunque fare una passeggiata quotidiana di 45-60 minuti per attivare il metabolismo e scaricare lo stress.

3. Assumere molte proteine – In una dieta dimagrante è necessario assumere molte proteine, capaci di riparare i muscoli dai piccoli traumi causati dall'allenamento. Non solo vengono digerite più lentamente rispetto ai carboidrati ma prevengono la fame, controllano il senso di sazietà e minimizzano la perdita muscolare, a patto però che si pratichi attività fisica.

4. Allenarsi con i pesi – Quando si parla di allenamento, è possibile anche puntare sul sollevamento pesi, un'attività utile per aumentare il metabolismo e costruire il muscolo. Si tratta di un workout di resistenza che permette di bruciare calorie anche dopo aver finito di fare sport. Come se non bastasse, è l'ideale per scolpire il corpo nel momento in cui si perde peso.

5. Privilegiare i grassi polinsaturi – E' ormai risaputo che esistono grassi "buoni" e "cattivi" e quelli che vogliono smaltire il grasso viscerale dovrebbero puntare tutto sui grassi polinsaturi per seguire una dieta sana e dimagrante. Certo, devono essere consumati con una certa moderazione, ma ogni tanto ci si può concedere un piccolo peccato di gola.

6. Scaricare lo stress – Lo stress causa problemi in ogni parte del corpo, dai dolori articolari ai mal di testa, fino ad arrivare all'eccesso di grasso viscerale. Il motivo? In periodi pesanti il corpo produce maggiori quantità di cortisolo che non fa altro che aumentare l'appetito. E' necessario dunque anche scaricare lo stress per smaltire il grasso accumulato nella zona addominale.

7. Diminuire l'assunzione di alcolici – L'alcol è il nemico numero uno di tutti quelli che seguono una dieta. Non solo i superalcolici sono ricchi di zuccheri ma fanno anche abbassare le inibizioni, cosa che rende più difficile resistere a una fetta di pizza a tarda notte.

8. Bere dell'aceto di sidro di mele – L'aceto di sidro di mele è super efficace quando si sta seguendo una dieta sana e in contemporanea si sta praticando attività fisica. Questo prodotto permette infatti di gestire gli improvvisi attacchi di fame, favorendo il dimagrimento. Come assumerlo? Diluendolo in uno o due cucchiai di acqua, visto che, essendo ad alta acidità, potrebbe bruciare la gola e danneggiare i denti.

9. Assumete molte fibre – Le fibre sono un toccasana per le persone che vogliono smaltire la pancetta, visto che aiuta a rallentare la digestione e che richiede più masticazione, aumentando dunque il senso di sazietà. Le donne adulte, in particolare, dovrebbero consumare dai 25 ai 28 grammi di fibre ogni giorno.