Salvo Veneziano non ha resistito alla tentazione di mettere bocca su una materia che conosce bene: da ex gieffino quale è ha voluto dire la sua in merito a quello che sta accadendo attualmente nella casa più spiata d'Italia. A finire nel suo mirino è stata Giulia Salemi, prontamente difesa dal web che ha lanciato l'hashtag #iostocongiulia. Il siciliano ha pubblicato un video riguardante la modella che ha generato non poca indignazione. Tra le righe ha dato della poco di buono alla concorrente del reality, rea di avere all'interno della Casa un flirt con un altro partecipante.

Scoppia la passione nella casa del Grande Fratello

Archiviato il flirt con Elisabetta Gregoraci, Pierpaolo Pretelli si è rimesso in gioco indirizzando le sue attenzioni verso Giulia Salemi. "Prelemi", sono già stati ribattezzati dai fan della coppia. L'italo-persiana pare ricambiare l'affetto del concorrente, a cui si è molto avvicinata dopo l'uscita dalla Casa della ex moglie di Flavio Briatore. La simpatia tra i due si è fatta sempre più evidente ed hanno trascorso la notte insieme sotto le coperte, ripresi solo fino a un certo punto dalle telecamere, che poi si sono spostate altrove cambiando inquadratura, con non poca delusione dei più curiosi. Le cose si stavano facendo forse un po' troppo intime e a Salvo Veneziano è tornato alla mente quando, nel corso di un altro reality, l'influencer si era appartata sotto le coperte con Abraham Garcia. Galantemente ha condiviso il video sui suoi social, commentando: "Non sapevo che Giulia Salemi fosse pure famosa in Spagna. Diciamo che ogni reality trova l'amore della sua vita".

L'arcaico schema si ripete

Il Grande Fratello da 20 anni a questa parte continua a essere un programma molto seguito e i telespettatori continuano ad appassionarsi moltissimo alle storie d'amore e alle amicizie che nascono all'interno della Casa. La provocazione di Veneziano, però, non mette in luce solo una sua certa titubanza nei confronti del flirt Salemi-Pretelli, che potrebbe essere anche comprensibile. "Viva l'amore", ha scritto sarcastico nel suo post. Ma a non essere giustificabile è il ripetersi dello schema per cui una donna che vive liberamente le proprie emozioni sia una poco di buono mentre un uomo che fa breccia nel cuore di due belle donne, una dopo l'altra, sia un eroe. L'arcaico sistema si ripete: tutti i commenti negativi sono per lei. Tutto questo ha un nome: è cyberbullismo. O meglio è slutshaming: è colpevolizzare e insultare una donna per quei comportamenti che si ritengono non in linea con un certo ideale femminile, comportamenti ritenuti invece normalissimi per un uomo. Ed è triste pensare che è proprio quello che condannavamo appena un mese fa, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.