Il fashion system è uno dei settori più colpiti dalla pandemia, è da fine febbraio che ha cominciato a chiudere i battenti e ora sono quasi 3 mesi che ha rinunciato a sfilate ed eventi mondani. In tutto il mondo si stanno cercando dei metodi "alternativi" per fare moda, dai servizi fotografici realizzati in casa agli show virtuali, ma per il momento non tutte le Maison hanno seguito una via unica. Giorgio Armani è uno degli stilisti che si stanno attivando di più sulla questione, tanto che, dopo aver sfilato a porte chiuse all'ultima Milano Fashion Week e aver proposto un rallentamento del sistema, ha annunciato il suo calendario di eventi.

Ritornerà in passerella in forma virtuale la prossima estate, dunque ha rinunciato alla Settimana della Moda Digitale che si terrà a luglio, e ha annunciato anche una grandissima novità: ritornerà in Italia con l'Haute Couture. Il designer ha infatti detto addio a Parigi, presenterà la collezione Armani Privé a Milano, per la precisione nella storica sfilata sede di palazzo Orsini in via Borgonuovo. Il sindaco di Milano Giuseppe Sala non ha perso occasione per ringraziare Re Giorgio, che così facendo ha intenzione di aiutare la città messa in ginocchio dal Covid-19. Le sue parole sono state: "Noi siamo una comunità e cerchiamo di stare uniti. Voglio ringraziare un grande milanese che ieri, in un momento importante, ha annunciato che la prossima sfilata di Armani Privé verrà fatta a Milano e non più a Parigi, dove è sempre stata fatta". A questo punto, dunque, non resta che aspettare il prossimo gennaio per scoprire quale sarà lo spettacolare show organizzato dallo stilista italiano.