L'emergenza sanitaria causata dall'epidemia di Coronavirus ha modificato in modo drastico sia le nostre abitudini quotidiane che il mondo del lavoro. Tra i settori più colpiti dalla crisi provocata dal lockdown c'è quello della moda che, oltre a dover interrompere la produzione, non sa quando potrà ritornare alla "normalità". Nonostante ciò, ci si sta attrezzando per far ripartire l'industria il prima possibile, naturalmente rispettando il distanziamento sociale e i divieti imposti dal governo. Gli appassionati fashion saranno lieti di sapere che, nonostante la Lombardia sia stata tra le regioni più colpite dalla pandemia, il prossimo luglio la Settimana della Moda italiana si terrà, anche se in un formato tutto nuovo. Si chiamerà Milano Digital Fashion Week e manderà in scena sfilate e appuntamenti attraverso specifiche piattaforme online.

Si presenteranno le collezioni Primavera/Estate 2021

La Camera Nazionale della Moda Italiana ha annunciato una grande novità: sta organizzando la prima Milano Digital Fashion Week, ovvero la prima Settimana della Moda in formato digitale. Andrà in scena dal 14 al 17 luglio e permetterà a moltissime Maison di fama internazionale di presentare le loro collezioni Uomo e Donna per la Primavera/Estate 2021. Sfilate, eventi e appuntamenti fashion non si terranno nella loro versione classica, dunque fisica, si trasferiranno online. Tramite dirette streaming e videoconfernze si permetterà al settore di ripartire in tutta sicurezza. Il calendario proposto è già ricco di eventi ma c'è qualcuno che ha già preannunciato la sua assenza. Si tratta di Giorgio Armani, che proprio ieri ha comunicato il ritorno in passerella dopo l'estate.

La Milano Digital Fashion Week sostiene il Made in Italy

La Milano Digital Fashion Week non vedrà solo le sfilate delle grandi Maison, sulla piattaforma digitale allestita la Camera Nazionale della Moda Italiana proporrà anche esclusivi contenuti fotografici e video, interviste, backstage, momenti creativi, offrendo un palinsesto molto variegato. "In questa situazione di difficoltà è fondamentale dare la possibilità a tutte le aziende di presentare le loro collezioni. Il nostro obiettivo è sia sostenere la ripartenza dell’intero sistema moda sia raggiungere i media, i buyers e l’intera fashion comunity attraverso una moltitudine di contenuti", ha spiegato Carlo Capasa, il Presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana. Verranno inoltre sostenuti i giovani brand e allestiti dei tour digitali degli show-room, il tutto sostenendo soprattutto le aziende Made in Italy.