Molti hanno gridato allo scandalo dopo aver visto l'ultima sfilata di Rick Owens tenutasi a Parigi durante la Settimana della Moda maschile a pochi giorni da Milano Moda Uomo. Coloro che hanno assisitito all'inconsueto show sono rimasti a bocca aperta dato che in passerella hanno sfilato abiti maschili che lasciavano intravedere i genitali dei modelli.

Non è la prima volta che Rick Owens si adopera per creare collezioni concettuali e inconsuete, collezioni che vanno al di là dei semplici abiti. Non è la prima volta poi che lo stilista americano tanto amato dagli hipster di tutto il mondo mette in scena una provocazione poco velata, distruggendo quella patina dorata che solitamente ricopre il "favoloso" mondo della moda e del lusso.

Nel settembre del 2013, durante la Fashion Week di Parigi, presentò la collezione donna per la Primavera/Estate 2014 facendola sfilare indosso a corpulente ballerine afro, ben diverse dalle solite modelle perfette, tutte impegnate in una danza scatenata. Molti ricordano poi la presentazione di Owens al Pitti di qualche anno fa, in quell'occasione lo stilista fece realizzare una statua-fontana a grandezza naturale con le sue fattezze. Fin qui nulla di strano. Il problema è che Rick in versione fontana era raffigurato nell'atto di urinare. In più la statua fu posizionata in alto, proprio sull'ingresso della location in modo tale che il getto d'acqua arrivasse sul pubblico.

Ora per l'ultima sfilata maschile il designer americano ha presentato una collezione fatta di lunghe tuniche indossate senza slip o altri indumenti che potessero coprire i genitali maschili. Molti dei modelli invernali avevano poi fori e tagli posizionati proprio all'altezza dei genitali in modo da lasciarli liberi e renderli ben visibile al pubblico che dopo aver visto le parti intime sfilate in passerella ha gridato allo scandalo.