Dormire bene è essenziale per essere felici e in salute. L'insonnia, infatti, non solo rende nervosi e stanchi ma rende anche l'organismo molto più debole. Richard Wiseman, professore di psicologia alla University of Hertfordshire, è un esperto del sonno e ha dato alcuni consigli pratici per riposarsi nel modo migliore. Ecco quali sono gli 8 metodi per sfruttare al massimo le ore dedicate al sonno ed essere rilassati al risveglio.

1. Come sentirsi più riposati al risveglio – Per sentirsi più riposati al risveglio è necessario ricorrere alla regola dei 90 minuti. In pratica, bisogna decidere l'ora in cui ci si vuole svegliare e contare all'indietro per blocchi di 90 minuti, fino ad arrivare all'ora in cui si vuole andare a dormire. E' proprio alla fine di un ciclo di sonno di 90 minuti che ci si sente più riposati poiché più vicini al normale stato di veglia.

2. Come minimizzare gli effetti del jet lag – Per chi soffre di insonnia il fuso orario è un vero e proprio colpo di grazie. E' possibile però abituarsi al jet leg prima ancora di partire, in che modo? Spostando l'orologio biologico verso il fuso della destinazione e quando alzandosi più tardi se si vola a ovest, alzandosi prima se si vola a est.

3. Fingere di sbadigliare – Anche se sembra assurdo, il comportamento del corpo riesce a influenzare le emozioni. Quando si sorride, ad esempio, ci si sente immediatamente più felici. Allo stesso modo, se si finge di fare uno o due sbadigli, si ingannerà l'organismo, facendogli credere che è arrivata l'ora di andare a letto.

4. Cosa fare ci si sveglia durante la notte – A tutti capita di svegliarsi durante la notte e di non riuscire più a prendere sonno. Il metodo per combattere un disturbo simile è semplice: alzarsi e svolgere qualche attività piacevole e rilassante, evitando le luci intense e quelle del computer.

5. Come evitare di russare – Chi ha dormito almeno una volta con una persona che russa sa bene quanto può essere fastidioso e frustrante. Per porre rimedio a un problema simile, i russatori dovrebbero cominciare a fare degli esercizi di canto per venti minuti al giorno. In questo modo, il livello di rumore verrà ridotto drasticamente.

6. Sfruttare il pisolino in modo costruttivo – Il fatto che si riescano a memorizzare le nozioni studiate nel corso della giornata mentre si dorme non è una leggenda ma la cosa che in pochi sanno è che basta anche solo un riposino per fare la differenza. Il sonno leggero, infatti, migliora la memoria muscolare, quella legata alle nuove abilità e capacità. Basta chiudere gli occhi per 20-60 minuti per raggiungere risultati ingredibili.

7. Il metodo per addormentarsi rapidamente – Per addormentarsi rapidamente è necessario utilizzare un metodo ben preciso. Come prima cosa, bisogna immaginare qualcosa di piacevole in modo dettagliato, evitando però le scene eccitanti. Nel caso in cui non funzioni, si può provare a forzarsi di rimanere svegli: si rivelerà il trucco migliore per essere subito travolti dal sonno.

8. Il rimedio contro gli incubi – Chi fa brutti sogni e incubi  molto spesso può provare la terapia della ripetizione immaginativa. Durante la giornata, è necessario ripensare alle immagini sognate, immaginando però un finale differente. In questo modo, il problema verrà risolto nel 90% dei casi.