Ieri sera ha preso il via la 73esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia. Ad aprire il festival 2016 il film "La La Land", musical "pop" con Ryan Gosling e Emma Stone nelle inediti vesti di ballerini. Il red carpet dell'evento si è trasformato, come ogni anno, in una passerella su cui le dive hanno fatto sfoggio dei loro abiti da gran sera, di tacchi a spillo, gioielli preziosi e acconciature da star.

Il look più belli della serata inaugurale

Emma Stone ha brillato con un lungo abito dalla gonna a frange di Atelier Versace, mentre Sonia Bergamasco, la madrina di Venezia 73, ha scelto un abito bustier color cipria di Armani privé. Bianca Balti è scesa dalla sua auto scura esibendo un inconsueto look con trench asimmetrico legato in vita che lasciava le lunghe gambe scoperte, un'anteprima della collezione low cost disegnata da Jean Paul Gaultier per OVS. Giallo acceso per Anna Safroncik, in un abito di Alberta Ferretti, Valentina Lodovini, ha invece optato per un bianco candido, indossando un abito scollato di Stella McCartney sotto giacca maschile. Elegante e romantica Cristiana Capotondi, con abito dal corpetto floreale di Miu Miu, in rosso Valentino l'attrice Anita Caprioli, bellissima nel suo vestito con corpetto in pizzo e lunga gonna.

Gli abiti peggiori visti sul red carpet di Venezia 73

Non solo eleganza e ricercatezza, a Venezia sfilano anche abiti eccessivi e kitsch, proprio come quello della starlette Francesca Cipriani, che ha ben pensato di mostrare le curve con uno striminzito abito "cristallino", un bel no alle piume rosse di Ripa di Meana e al modello trasparente di Lola Ponce, la quale ha scelto un abito che non le donava affatto.